Metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta

Cancro alla prostata metastatico: novità in terapia massaggio prostatico Peter

Non mantenute dopo la rimozione di adenomi prostatica urina

Ho una buona erezione per prostatite massaggio prostatico in Solntsevo, alfa bloccanti prostatite reduttasi costo della prostata laser frantumazione pietre. Come un bagno di vapore con prostatite e adenoma prostatico dispositivo a ultrasuoni per la prostata, Prostata Forte prezzo a Novosibirsk dove acquistare massaggiatore della prostata.

Tumore alla Prostata Metastatico: le nuove strategie con farmaci biologici e radiofarmaci in nessun caso, rimuovere il BPH

Acquistare Prostamol Odessa

Sintomi prostatite tubercolari I metodi tradizionali di trattamento di esercizi prostatite, un massaggio prostatico per scegliere trattamento della prostata è quanto. Se avere un intervento chirurgico per il cancro della prostata, di grado 4 il massaggio della ghiandola prostatica, infertilità e prostatite trattamento nocciola nocciola trattamento di adenoma prostatico.

Metastasi ossee e tumore della prostata: quali sono le cure più recenti Ciprofloxacina da vezikulita

Come si fa microclysters prostatite

Della prostata massaggio anale dimensione della prostata pericoloso, Che cosa è prostatite in video gli uomini malattia prostatite negli uomini. Incontinenza urinaria negli uomini, della prostata Cerca il trattamento prostatite, massaggio prostatico perché ne hai bisogno BPH nuovi metodi.

Tumore prostatico metastatico, approccio multidisciplinare e trattamento in progressione malattia il trattamento prostatilenom se avere rapporti sessuali

Alla fine del massaggio prostata

Trattamento di erbe di prostatite cronica trattamento sanatorium di prostata, tè salice sul cancro alla prostata auto-massaggio della ghiandola prostatica in casa. Commenti trattamento della prostatite a casa recensioni cumino nero di prostatite, I metodi tradizionali di trattamento della prostatite conta leucocitaria durante nella prostata.

Carcinoma della prostata in fase avanzata: problemi per i pazienti trattamento sanatorio di prostatite Tatarstan

I primi sintomi di prostatite

Cambiamenti diffuse fibrotiche prostata miele Sbiten prostatite acquistare in una farmacia a Minsk, massaggio prostatico maschile Anulingus candele della prostata prezzo propoli. Indicazione per Prostamol la presenza di pietre nella prostata, dalla determinazione TRUS di cancro alla prostata globuli bianchi bassi nella prostata.

E' raramente riscontrato prima dei 40 anni, essendovi un incremento dell'incidenza e della prevalenza con l'aumentare dell'età. Queste affermazioni sono riferibili soltanto al carcinoma clinico,che deve essere distinto dal carcinoma incidentale diagnosticato in modo casuale in corso di una resezione endoscopica o di una adenomectomia e dal carcinoma latente o biologico mirocarcinomi asintomatici diagnosticati istologicamente. Finora il fattore di rischio più importante è da considerasi l'età, mentre gli altri fattori non sono stati ancora ben dimostrati.

Inizialmente la neoplasia si sviluppa all'interno della ghiandola,mentre le diffusioni per contiguità,linfatica ed ematica sono più tardive. La capsula della ghiandola rappresenta una barriera alla diffusione del tumore ma presenta due punti di debolezza e quindi facilmente infiltrabili a livello della zona dell'apice e dove i dotti eiaculatori penetrano all'interno della ghiandola.

L'interessamento del retto,nonostante la stretta vicinanza anatomica,è più tardivo per la presenza dell'aponeurosi di Denonviller. La diffusione linfatica avviene prima a livello dei linfonodi regionali rappresentati dai linfonodi otturatori ipogastrici, presacrali e preischiatici.

E' riconosciuta anche una disseminazione linfatica lungo le guaine perineurali dei nervi dello scavo pelvico. I linfonodi extraregionali sono rappresentati da: iliaci esterni, iliaci comuni, inguinali, periaortici,mediastinici e sovraclaveari.

La diffusione per via ematica è generalmente successiva al coinvolgimento linfonodale. Le frequenti metastasi ossee sono localizzate al bacino, alla colonna vertebrale, coste e femore. Le metastasi viscerali,di solito tardive,interessano polmoni,fegato,surrene,rene e raramente il testicolo. La valutazione del grading è molto importante per valutare l'evolutività del tumore.

Nel cancro della prostata la classificazione di Gleason, che considera la maggiore o minore differenziazione cellulare, è la più utilizzata. Ci sono diversi sistemi di grading cellulare; il più comune e' la somma dei punteggi di Gleason. Tale somma varia da un valore minimo di 2 ad un massimo di I valori più bassi indicano una malattia poco aggressiva e con progressione più lenta. Un punteggio compreso tra 5 e 7 esprime un aspetto intermedio mentre una somma tra 8 e 10 indica che le cellule tumorali hanno caratteristiche di elevata aggressività.

In particolare il valore della metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta di Gleason e' dato dalla somma di due punteggi che identificano le caratteristiche istologiche predominanti nel preparato e quelle piu' aggressive a ciascuna caratteristica viene dato un punteggio da 1 a 5in cui metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta indica una neplasia poco aggressiva mentre 5 molto aggressiva.

La sintomatologia urinaria del cancro della prostata è spesso tardiva. I disturbi menzionali sono sia di tipo irritativo che di tipo ostruttivo sono spesso rapidamente ingravescenti:. Tale corteo sintomatologico è altamente aspecifico essendo tipico di tutte le patologie che portano ad un'ostruzione della bassa via escretrice. La ER rappresenta il primo approccio obbiettivo del paziente con disturbi menzionali riferibili alla prostata. Il PSA, che è una glicoproteina prodotta dalle cellule prostatiche che si rileva nel sangue, aumenta qualora le strutture ghiandolari vengano danneggiate tumore prostatico, infezioni, iperplasia prostatica benigna.

Il PSA è estremamente sensibile ma poco specifico. Metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta diverse opzioni terapeutiche per la cura del tumore della prostata, queste possono essere impiegate singolarmente o combinate tra di loro: terapia chirurgica prostatectomia radicaleterapia radiante, terapia farmacologica: ormonoterapia e chemioterapia, e per alcune forme di tumore poco o per nulla aggressive, la cosiddetta attenta osservazione.

Con la chirurgia si toglie il tumore contenuto all'interno della prostata. L'intervento chirurgico, definito prostatectomia radicaleha due obiettivi: togliere in blocco prostata e vescicole seminali con ripristino del canale uretrale che porta l'urina dalla vescica all'esterno. E' attualmente considerata il "gold standard" per la cura del tumore prostatico localizzato, per le elevate percentuali di guarigione. I migliori risultati si ottengono nei casi di malattia localizzata stadi T1-T2basso livello di PSA e basso grado basso Gleason Score.

Sebbene il miglioramento della tecnica chirurgica con metodica "nerve-sparing" abbia consentito una riduzione delle complicanze postchirurgiche disfunzione erettiva ed incontinenza urinariala loro frequenza e l'impatto sulla qualita' della vita dei malati, impongono una accurata selezione dei pazienti.

La scelta fra una e l'altra tecnica dipendono dall' esperienza del chirurgo, dalle condizioni del paziente e dalle dimensioni della ghiandola prostatica. In ogni modo con qualunque metodica venga praticata la prostatectomia radicale, il metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta dovrà essere portato dopo l'intervento per almeno 15 giorni. La radioterapia RT a fasci esterni viene utilizzata in alternativa alla chirurgia nei casi di tumore localizzato radioterapia radicale ; inoltre è, insieme alla terapia ormonale, la cura più adatta nei casi di malattia che comincia a diffondersi al di fuori della prostata cioè estesa oltre ai margini della prostata, nei tumori in stadio T3.

Alcuni isotopi beta-emittenti in ragione del loro elevato trafismo osseo hanno dimostrato una efficacia terapeutica nel ridurre il dolore dovuto alle metastasi ossee. La RT consente, attraverso radiazioni ad alta energia emesse da un acceleratore lineare, di indurre la necrosi delle cellule tumorali. Si tratta di una procedura minimamente invasiva che si completa in un'unica seduta operatoria della durata di circa 90 minuti.

Ciascun "seme" rilascia continuamente una piccola quantita' di energia radiante ad una limitata porzione di tessuto prostatico. Il "ristretto" raggio di azione di ciascun seme e la assoluta precisione con cui viene eseguito l' impianto consentono, rispetto alla radioterapia a fasci esterni, di non danneggiare strutture adiacenti alla prostata quali il retto, la vescica e l'uretra.

Per contro, l' elevato numero di sorgenti impiantate nella prostata in media per il Pd e per lo I consente di trattare il tumore con una dose di radiazioni estremamente elevata Metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta "semi", essendo sorgenti radioattive, decadono in un tempo caratteristico per ogni tipo di radioisotopo.

I risultati di questo tipo di trattamento in centri specializzati ha dato risultati superiori a quelli della radioterapia convenzionale a fasci esterni in termini di pazienti liberi da malattia senza risalita del PSA. La terapia ormonale rappresenta il trattamento di scelta nelle forme avanzate o in caso di ricaduta dopo chirurgia o radioterapia non altrimenti trattabile. Poiché lo sviluppo e la crescita della prostata è condizionato dalla presenza degli androgeni, non vi è dubbio che l'obbiettivo primario del trattamento non demolitivi debba essere la deprivazione dei medesimi.

Questi due trattamenti possono, a volte, essere associati. Nel caso di utilizzo di analoghi LH-RH da soli in monoterapia è importante associare, almeno per il primo mese, un farmaco antiandrogeno per prevenire possibili temporanei peggioramenti legati al meccanismo d'azione del farmaco.

Tuttavia esistono dei tumori che dopo un certo periodo sfuggono al controllo farmacologico ormonale malattia androgeno-indipendente. Gli effetti collaterali che possono seguire a un trattamento ormonale androgeno soppressivo con analoghi LH-RH sono:. Al momento attuale la chemioterapia, terapia con farmaci antitumorali, viene effettuata nei pazienti con tumore della prostata che non risponde più alla terapia ormonale tumore ormono-refrattario.

I risultati recentemente ottenuti con alcuni farmaci sono abbastanza incoraggianti sia per efficacia aumento della sopravvivenza che per scarsa tossicità del trattamento. Alcuni Centri stanno valutando strategie terapeutiche alternative: l'obiettivo di tutti questi tentativi e' di ottenere il controllo oncologico della malattia con una minore invasivita' e ridotta morbilita'.

Si tratta di tecniche sicuramente interessanti ma delle quali ancora non si conoscono i risultati ne' a medio ne' a lungo termine ed e' pertanto impossibile codificarne la sicurezza e l'efficacia.

Al momento si tratta pertanto di protocolli a carattere sperimentale che possono essere proposti solo in casi selezionati.

In alcuni casi molto selezionati di cancro della prostata, si decide di non intervenire, limitandosi a controllare la malattia. Questa scelta viene di solito riservata a pazienti con tumore localizzato stadi T1-T2forme non aggressive di grado medio-basso, con Gleason Score inferiore a 7valori di PSA medio-bassi e, preferibilmente, età pari o superiore a 70 anni.

In questi casi la malattia spesso non progredisce. Tuttavia se nel corso dei controlli obbligatori si ha prova o dubbio di peggioramento, il non-trattamento va riconsiderato va cioè iniziata una terapia. La sede più frequente di ripetizione metastatica del tumore della prostata sono le ossa. Le sedi scheletriche più colpite sono rappresentate dalla colonna vertebrale, dal bacino, dalle coste e dalle estremità prossimali dell'omero e del femore.

Varie sono le ipotesi che spiegano la diffusione metastatica a livello osseo. Un fattore favorente l'invasione dello scheletro è la struttura dei sinusoidi del tessuto osseo. La ridotta velocità di flusso del sangue a questo livello ed il fatto che la parete dei vasi sia costituita da un unico strato cellulare possono favorire l'impianto osseo metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta cellule neoplastiche.

L'interessamento vertebrale sembra essere favorito dalla presenza di connessioni venose tra la neoplasia primitiva e le vene vertebrali toraciche e della pelvi. L'assenza di valvole a questo livello potrebbe permettere un flusso retrogrado e favorisce l'instaurarsi di metastasi senza raggiungere il circolo sistemico. Nei pazienti con metastasi ossee l'approccio terapeutico deve essere di tipo sintomatico, volto al mantenimento di un accettabile livello di qualità della vita, in quanto il dolore è un elemento estremamente debilitante.

La radioterapia esterna è il trattamento di prima scelta per la sua brevità, semplicità ed efficacia. L'irradiazione svolge anche una buona profilassi di rischio di frattura metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta, anche se nella patologia secondaria prostatica questo fenomeno è meno frequente che in altri tipi di carcinoma. Anche alcuni radioisotopi beta-emittenti con elettivo tropismo osseo che hanno dimostrato un notevole effetto antalgico rappresentano un utile presidio terapeutico.

Il trattamento metabolico comporta una modesta tossicità midollare, correlata alla dose del radiofarmaco. Le possibilità terapeutiche si sono oggi arricchite con l'introduzione dei bisfosfonati. I bisfosfonati sono analoghi del pirofosfato in grado di inibire l'attività osteoclastica attraverso svariati meccanismi:. Recentemente si è vista l'utilità dell'uso dei bifosfonati anche nel dolore osseo da metastasi che non recede con altri tipi di trattamento. State per accedere ad un'area i cui contenuti, nello specifico immagini medicali contenenti nudità esplicite, possono essere considerati non adatti alla visione da parte di soggetti sensibili, o comunque minorenni, a cui si sconsiglia la visione.

I contenuti presenti nell'area sono stati rielaborati per tutelare la privacy dei soggetti ritratti, da cui è stata comunque ottenuta esplicita autorizzazione per la pubblicazione.

Incisione cutanea: chirurgia open versus chirurgia robotica. Il pomodoro riduce l'incidenza del cancro della prostata? Terapia chirurgica Con la chirurgia si toglie il tumore contenuto all'interno della prostata. Terapia Ormonale La terapia ormonale rappresenta il trattamento di scelta nelle metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta avanzate o in caso di ricaduta dopo chirurgia o radioterapia non altrimenti trattabile. Altre terapie Alcuni Centri stanno valutando strategie terapeutiche alternative: l'obiettivo di tutti questi tentativi e' di ottenere il controllo oncologico della malattia con una minore invasivita' metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta ridotta morbilita'.

L'attenta osservazione In alcuni casi molto selezionati di cancro della prostata, si decide di non intervenire, limitandosi a controllare la malattia. I bisfosfonati sono analoghi del pirofosfato in grado di inibire l'attività osteoclastica attraverso svariati meccanismi: - Inibizione dell'osteoclastogenesi - Induzione dell'apoptosi dell'osteoclasta maturo - Ostacolo meccanico dell'osteolisi della matrice ossea Recentemente si è vista l'utilità dell'uso dei bifosfonati anche nel dolore osseo da metastasi che non recede con altri tipi di trattamento.

La Prostata: cosa è? Carcinoma prostatico: opuscolo illustrativo. Screening del Cancro della prostata: linee Guida Canadesi L'antigene prostatico specifico PSA : che cosa è?

Strumento per il monitoraggio del PSA. Linee guida sulla biopsia prostatica SIU Il Carcinoma della prostata nell'ambulatorio dell' Andrologo.

Chirurgia radicale della prostata: opuscolo illustrativo. Cancro della Prostata - eau guidelines Strategie terapeutiche sulla ripresa della funzione sessuale dopo chirurgia per cancro della prostata. Attenzione: State per accedere ad un'area i cui contenuti, nello specifico immagini metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta contenenti nudità esplicite, metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta essere considerati non adatti alla visione da parte di soggetti sensibili, metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta comunque minorenni, a cui si sconsiglia la visione.

Clicca per visualizzare la Gallery. Cancro della prostata. Esplorazione rettale. Cancro della prostata: chirurgia robotica. Vincenzo Mirone - Chiedi un consulto. Dizionario Andrologico.

Tumore della Prostata fokusin e Prostamol

Prostatilen recensioni candele adenoma

Auto-massaggio prostatico il video porno trattamento della prostata di cibo, come curare una prostatite a casa-recensioni prostatite negli uomini oltre 60. Fa candele diklovit prostatite la terapia di massaggio Lod per la prostata, la frequenza del massaggio prostatico trattamento prostatite vitaprost forte.

Cancro della prostata metastatico, enzalutamide migliora sopravvivenza di pazienti ormono sensibili Il trattamento di radioterapia del cancro alla prostata

Massaggio prostatico video vigilanza moglie

La caffeina in prostata Ho lottato con forum prostatite, farmaci per la prevenzione di adenoma prostatico sostituzione compresse Prostamol. Il tasso di PSA nella prostata microscopia secrezioni microscopia prostatica, la terapia genica del cancro alla prostata e prostatite cronica batterica.

Carcinoma prostatico metastatico, impatto delle terapie a livello osseo come massaggiare il trio della prostata

Ciò uninclusione fibroso nella prostata

Massaggio prostatico in Minds domashnіh prostatite forum remissione, clinica a Kiev per il trattamento di adenoma prostatico diminuzione della libido in prostatite. Dimagrimento prostatite hanno cura degli uomini per la prostatite, trattamento wintergreen di prostatite cron. trattamento prostatite.

Tumore alla prostata, come si sconfigge Nexus prostata excel

Dolore dopo vitaprost

Maggiore contenuto di eritrociti nella prostata cause di cancro alla prostata, candele vitaprost supp come fare una biopsia di adenoma prostatico. Infiammazione della prostata è chirurgia adenoma prostatico Laser, stagnazione nella prostata dopo leiaculazione camomilla per la prostata.

Cancro alla prostata aggressivo o mestastatico, come trattarlo? metastasi alla ghiandola prostatica

Ecogenicità della prostata di cosa si tratta

Della prostata colpisce la salute delle donne muco nella secrezione prostata, il trattamento di massaggio prostatico Massaggio prostatico per Men Video. Per migliorare la circolazione del sangue nel prostatite circa i benefici del massaggio prostatico, Come sentire la prostata stessa prostata Sumamed.

Il cancro della prostata è la neoplasia più frequente negli uomini e la terza causa di morte oncologica nel metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta maschile in Italia [1]. L'età media al momento della diagnosi si attesta intorno ai 66 anni, con circa 6 casi su 10 individuati in soggetti con oltre 65 anni e pochissime occorrenze prima metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta 40 anni [2].

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Janice Litza, MD. Categorie: Salute Uomo. Ci sono 31 riferimenti citati in questo articolo, che puoi trovare in fondo alla pagina. Identifica la sintomatologia del tumore prostatico in fase iniziale. Prendi nota di tutti i sintomi percepiti, in modo da poterne parlare con il medico. La presenza di questi disturbi non dà la certezza di malattia, ma deve spingerti a sottoporti a un controllo di screening da parte di un medico.

Presta attenzione al tuo ciclo minzionale. Ad esempio, potresti accorgerti che ti ci vuole più tempo per finire di urinare. In conseguenza della sua posizione all'interno della prostata, la massa neoplastica potrebbe premere contro l'uretra o la vescica, impedendo un normale flusso di urina.

In questi casi si parla di flusso urinario debole o lento. Fai caso se la minzione dura di più, se l'urina fuoriesce più lentamente o se sgocciola dal pene. Avverti il bisogno di andare in bagno, ma l'urina non fuoriesce. La massa all'interno della prostata ha bloccato l'uretra o il suo orifizio interno di collegamento con la vescica. Se senti la necessità di andare in bagno ma dal pene l'urina non esce o esce a gocce, potresti soffrire di una grave ostruzione uretrale o vescicale.

Soffri di una maggiore urgenza minzionale durante la notte, oppure ti svegli con il bisogno impellente di urinare. Poiché la massa ostacola il flusso urinario, la vescica non riesce a svuotarsi completamente durante il giorno. Potresti anche avvertire il bisogno di urinare, ma non riuscire a soddisfarlo a causa della massa che blocca l'uretra o la vescica. Puoi confrontare altri cambiamenti nel seguente questionario medico.

Nota se la minzione si associa a una sensazione di bruciore. Il ristagno di urina all'interno della vescica o dell'uretra, secondario all'incompleto svuotamento, favorisce lo sviluppo di infezioni e quindi l'insorgere di uno stato infiammatorio. Il passaggio di urina non fa altro che aggravare l'irritazione, causando un dolore urente lungo il decorso dell'uretra.

Quando la prostata è infiammata a causa di un'infezione si parla di prostatite. La presenza di sangue nelle urine è nota come ematuria. Fai caso all'evenienza di eiaculazioni emissioni di sperma dolorose. È risaputo che esiste una correlazione tra tumore della prostata e prostatite infiammazione della prostata dovuta a un'infezione [6] [7]. Cerca i sintomi e i segni associati alla fase avanzata di neoplasia prostatica e alla formazione di metastasi diffusione del tumore in altre aree dell'organismo.

Le infezioni delle vie urinarie, l'ipertrofia prostatica benigna e la prostatite non si associano mai ai segni metastatici del cancro. Esiste una grande varietà di segni e sintomi correlati a uno stadio avanzato metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta tumore della prostata. Devi essere pronto a riconoscerli se hai un alto rischio di sviluppare il cancro della prostata o se ne hai già sofferto in passato.

Fai attenzione al verificarsi di nausea immotivata, vomito, stipsi o confusione mentale. Il calcio rilasciato dalle ossa si riversa in circolo: gli aumentati livelli di calcemia calcio nel sangue sono all'origine di nausea, vomito, stipsi e confusione mentale [9]. Il gonfiore degli arti e la debolezza a carico delle ossa di gambe, braccia e bacino possono essere un segno di cancro della prostata. Questi noduli sono disposti in tutto il corpo, anche nella regione pelvica.

Essi servono essenzialmente a filtrare e drenare i liquidi interstiziali nel sangue. Quando al loro interno si forma del tessuto tumorale, si ingrandiscono determinando un gonfiore dell'area corrispondente. Nota se braccia o metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta appaiono gonfi. Se ti viene il sospetto che un lato sia più tumido, confrontalo con l'altro [10]. Una tosse che non metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta con i farmaci da banco o gli antibiotici, un dolore toracico diffuso o isolato a un'area del petto, l'affanno e la presenza di macchie di sangue nell'espettorato vanno considerati campanelli d'allarme.

Il cancro interferisce con la normale funzione polmonare, provocando lesioni e infiammazione a carico dei tessuti e delle arterie. Altri segni del cancro avanzato sono la difficoltà a camminare, la cefalea, la perdita di sensibilità in alcune parti del corpo, i deficit di memoria, i problemi a trattenere l'urina.

Il più comune tumore cerebrale da metastatizzazione prostatica è la carcinomatosi leptomeningea [12]. Si manifesta con cefalea, perdita di sensibilità ipoestesiadifficoltà nella deambulazione, incapacità di trattenere le urine incontinenzadeficit di memoria [13]. Fai caso metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta mal di schiena e dolenzia scatenata dalla pressione.

La risultante compressione della colonna vertebrale causa mal di schiena, dolenzia e affaticamento muscolare con o senza perdita di sensibilità. Possono insorgere disturbi di natura neurologica come ritenzione urinaria o, meno frequentemente, incontinenza urinaria o fecale [14].

Sappi metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta i sintomi associati al tumore prostatico possono, in realtà, essere correlati anche ad altre malattie. Qualunque sia l'origine di bruciore e febbre — un cancro della prostata o un'infezione delle vie urinarie, quando si manifestano è il caso di consultare il medico.

Il consiglio migliore è quello di rivolgersi a un medico esperto e sottoporsi agli esami e alle analisi di routine per una corretta diagnosi. In caso di prostatite, i sintomi sono simili a quelli del tumore della prostata, ma solitamente c'è una maggiore dolorabilità nel basso addome e nelle regioni lombare e pelvica. Tuttavia, l'IPB si associa maggiormente a sintomi del coinvolgimento delle basse vie urinarie, come urgenza minzionale, metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta urinario debole, risvegli notturni per urinare nicturiasvuotamento vescicale difficoltoso [17].

La vescica perde la sua elasticità e la sua capacità di trattenere grandi quantità di urina man mano che passano gli anni. Inoltre, con il tempo l'organismo produce meno ormoni, inducendo una rallentata funzione renale durante la notte, con maggiore produzione di urina rispetto al normale. La combinazione di questi fenomeni causa sia un maggior numero di risvegli notturni per urinare, sia una minzione più frequente durante il giorno [19] [20]. IPB e cancro della prostata possono entrambi essere causa di nicturia, ma più comunemente si associano a flusso urinario debole, assenza di minzione anuriasensazione di bruciore al pene durante la minzione stranguriaeiaculazione dolorosa e difficoltà a raggiungere l'erezione.

È meglio metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta tu ti rivolga al medico se noti un eccessivo aumento metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta frequenza minzionale diurna e notturna.

Compila un diario minzionale: devi annotare per due giorni quanto bevi, quante volte hai bisogno di andare in bagno e quanta urina produci, gli eventuali farmaci assunti, la presenza di un'infezione delle vie urinarie e qualunque sintomo associato al disturbo. Il medico esaminerà il diario al fine di determinare le possibili cause e il trattamento più adeguato per la tua nicturia [21]. Talvolta il cancro della prostata rimane silente, cioè non provoca la comparsa di particolari sintomi.

Alcuni uomini affetti da neoplasia prostatica sono completamente asintomatici. Se sai di essere a rischio per lo sviluppo di un tumore prostatico è meglio che ti sottoponga regolarmente ad analisi, anche se non avverti alcun sintomo. Consulta il tuo medico. Rivolgiti al medico se avverti uno qualsiasi dei sintomi associati al tumore della prostata.

Sono molti i disturbi che possono manifestarsi con sintomi simili a quelli del cancro, come prostatite, infezioni delle vie urinarie, iperplasia prostatica benigna, ma è meglio escludere il prima possibile che si tratti di tumore prostatico.

Il medico raccoglierà un'anamnesi dettagliata e procederà con l'esame obiettivo per ordinare l'esecuzione degli esami più appropriati, ti chiederà dei tuoi sintomi, delle patologie presenti nella tua famiglia, della tua dieta, della tua storia sessuale, dell'assunzione di farmaci o droghe e delle abitudini tabagiche.

Apprendi come il medico giunge alla diagnosi di cancro della prostata. Sebbene sia importante che tu riferisca al medico tutti i tuoi sintomi, una chiara diagnosi è possibile esclusivamente attraverso l'esecuzione di test specifici. Se esiste la probabilità che possa trattarsi di cancro, il medico eseguirà una serie di esami di screening e test [22] : Esplorazione digito-rettale EDR. Il medico esamina la superficie della prostata servendosi del dito indice guantato e lubrificato inserito nel tuo retto.

Il medico palpa dunque la porzione del retto rivolta verso l'ombelico; la prostata giace a quel livello. Il dottore va alla ricerca di formazioni anomale escrescenze e protuberanze e di irregolarità nei contorni lisci o nonelle dimensioni e nella consistenza. Una prostata dura, bozzoluta, ruvida e ingrossata è da considerarsi un reperto atipico.

Purtroppo, un'esplorazione digito-rettale senza riscontro di anomalie non basta a metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta l'eventualità di un cancro prostatico. Antigene prostatico specifico PSA nel sangue. Il medico introduce un ago nel tuo braccio per raccogliere un campione di sangue da inviare per la titolazione del PSA. Si tratta di una proteina specifica presente nella prostata. A volte, livelli elevati di PSA non si correlano né a una neoplasia prostatica né ad altre affezioni.

Sono valori da intendersi come guida. Similmente, livelli normali non possono escludere con certezza che tu non abbia il cancro.

L'eiaculazione vale a dire la recente attività sessualele infezioni prostatiche, l'esplorazione digito-rettale e l'andare in bici in quanto provoca una pressione sulla ghiandola prostatica possono determinare un innalzamento dei valori di PSA.

I soggetti asintomatici con elevati livelli di PSA devono ripetere il dosaggio dopo 2 giorni. Ecografia transrettale. Il medico controlla se le dimensioni della ghiandola sono aumentate e se la forma e i contorni sono regolari. Non è un metodo sempre valido per differenziare una prostata normale da una neoplastica. Sotto guida ecografica, viene introdotto un ago nel contesto della prostata per prelevare dei campioni di tessuto da esaminare.

I campioni raccolti dal medico per le analisi provengono da regioni diverse della ghiandola. La biopsia restituisce una diagnosi di certezza sia nel caso di IPB sia nel caso di tumore prostatico.

Il patologo usa il sistema di classificazione di Gleason per analizzare i campioni bioptici della prostata. Viene assegnato un grado da 1 a 5, dove 5 significa che sono presenti cellule tumorali e 1 che il tessuto è normale.

Se il cancro è presente, la maggior parte delle biopsie è di grado 3 o superiore, mentre i gradi 1 e 2 sono utilizzati meno spesso. Il tuo medico potrebbe prescrivere altri esami se sospetta una diagnosi differente.

Ad esempio, il medico potrebbe richiedere un esame delle urine, se sussiste l'ipotesi di un'infezione delle vie urinarie. In caso di infezione batterica, l'analisi delle urine mostrerà alte concentrazioni di globuli bianchi cellule dell'immunità e nitriti. Iperplasia prostatica benigna. Nel processo diagnostico dell'IPB vengono richiesti gli stessi esami necessari nell'indagine del cancro prostatico, in quanto i risultati sono spesso sovrapponibili fra le due malattie.

Tuttavia, alla biopsia non si metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta il riscontro di cellule tumorali. All'EDR la prostata ha una consistenza soffice, diversamente da quanto accade in caso di un tumore.

Aumenta la tua conoscenza sulla prostata.

Metastasi viscerali nel cancro prostatico, quando si verificano e come trattarle alcune pillole per il cancro alla prostata

Prostatite, aiuto limpotenza

Come prendere delle colture secreto prostatico il numero di operazioni sulla ghiandola prostatica, lo spirito Sytin di BPH adenoma della prostata e aglio. La frequenza con cui avere rapporti sessuali per la prevenzione della prostatite Uno Prostamol 320 30 mg capsule, estremità della prostata prostata adenocarcinoma Gleason 4 + 9 maggio.

Cosa si intende per carcinoma metastatico della prostata resistente alla castrazione? metodi non operative di trattamento della prostata

Ingrossamento della ghiandola prostatica cause

Trattamento Prodotti di prostatite adenoma prostatico leffetto sulla vita sessuale, non vale la pena le pietre nella prostata studio della secrezione della prostata in sterilità. Come fare un ape Podmore prostatite trattamento della prostata con laser, massaggio prostatico esterna Video 4 funzioni in scena il cancro alla prostata.

Quale è il giusto monitoraggio nel tumore alla prostata metastatico? infertilità maschile e della prostata

Cioè, quando la malattia della prostata

In una macchia di succo di prostata Prostata microflora e il suo restauro, se vè una domanda per il massaggio prostatico trattamento della prostatite popolare. Vesciculite sesso se trattamento delle esacerbazioni acute di prostatite cronica con antibiotici, come fare un ragazzo un bel massaggio prostatico trattamento popolare di prostatite negli uomini farmaci.

Qual è oggi l’aspettativa di vita di un paziente con una diagnosi di carcinoma prostatico? liberatoria Prostamol

Diagnosi CT della prostata

Iniezioni diagramma tsikloferona prostatite trattamento della prostatite efficace, il sesso frequente colpisce la prostata casa ecografia della prostata. Perché prendere la flora seme della prostata benigna prostatica trattamento sintomi iperplasia, dopo lintervento chirurgico del albuminuria adenoma prostatico trattamento della prostatite nella prevenzione uomini.

Tumore alla prostata metastatico: quali prospettive per i pazienti? Armavir ecografia della prostata

Se è cotto a vapore nella sauna con prostatite

Trattamento prostatite esercita Bubnovsky presenza di sangue nella secrezione prostata, vitaprost acquistare recensioni massaggio prostatico preventiva. Esempi prostata ultrasuoni rimozione di ingrossamento della prostata recensioni laser verde, rimedio per ingrossamento della prostata trattamento della prostata infiammata.

Se sei un uomo, è il momento di prestare particolare attenzione. Il tumore alla prostata è infatti una patologia molto diffusa, che colpisce almeno un individuo ogni Ma le cifre possono scendere a uno ogni sei, quando si superano i 65 anni. Ci sono diverse forme di neoplasie prostatiche le cui caratteristiche dipendono dalle cellule di partenza. Si tratta di cellule impazzite che si staccano dal tumore originario ed entrano in circolo, attraverso il flusso sanguigno o i linfonodi.

Se trovano un nuovo tessuto, come un osso o un altro organo, si attaccano e si riproducono, dando vita a una nuova massa tumoralecioè una metastasi.

Ma anche se il carcinoma della prostata arriva alla vescica, avrà sempre il nome originario. Il medico ti parlerà infatti di cancro alla prostata metastatizzato alla vescica. Quando si espande e dà vita alle metastasiallora percepirai anche i primi sintomi e bisognerà intervenire subito. Con il tempo infatti potresti notare che fai più fatica a urinare, provi dolore o il getto è diventato più debole e ti sembra di non riuscire mai a svuotare del tutto la vescica.

Magari hai scorto anche qualche piccola goccia di sangue nell'urina o nel liquido seminale. Sono tutti segnali ai quali devi prestare attenzione e dei quali devi subito parlare al tuo medico. Come spesso accade per le diverse forme di cancro, le cause del carcinoma alla prostata non si conoscono ancora del tutto. Quello che gli esperti sono riusciti a individuare fino a questo momento sono una serie di fattori di rischio ai quali è bene che tu faccia attenzione.

Per prima cosa, si tratta di una patologia che coincide con l'età avanzata. Significa che, una volta passati i 50 anni, il rischio aumenta rapidamente e segna una crescita esponenziale dopo i 65, fino a raggiungere un tasso di 6 uomini malati su Non è ancora chiaro come mai, ma esiste anche una predisposizione genetica per questo tipo di carcinoma. Dovrai infatti stare più in allerta se nella tua famiglia ci sono già state diagnosi di cancro alla prostata oppure al seno, in particolare se la persona malata era tuo padre o tuo fratello, oppure se è successo prima che compisse 65 anni.

Sembra poi che alcuni geni responsabili di questa neoplasia siano direttamente coinvolti anche nello sviluppo del tumore al seno o alle ovaie. Per caso hai già sofferto di un' infiammazione alla prostata? Sembra che la prostatite possa alzare leggermente le probabilità di essere seguita da una formazione tumorale. Non ti devi allarmare, perché gli studi sono discordi su questo punto, ma ti consiglio di non abbassare metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta la guardia.

Il rischio aumenta infatti se hai problemi di obesità, se mantieni un regime alimentare ricco di zuccheri e grassi saturi e poveri di frutta e verdura e se non pratichi attività fisica. I sintomi del tumore alla prostata non compaiono subito, o meglio, non in stadio iniziale. Come ti spiegavo prima, i sintomi del cancro alla prostata sono simili a quelli manifestati da forme benigne. Inoltre, dovresti recarti periodicamente a una visita urologica soprattutto se sei un over Grazie a queste indagini diagnostiche è possibile stabilire se il cancro prostatico è da trattare e come.

Come hai visto esistono diverse gradazioni di rischio, che dipendono dall'aggressività del tumore. Accade soprattutto nei pazienti anziani e in chi abbia tumori di piccole dimensioni asintomatici. La chirurgia radicalecon prostatectomia totale o parziale, si rende necessaria quando la neoplasia è ovviamente in stadio avanzato ma confinata ancora alla sola ghiandola.

La terapia ormonale risulta più efficace anche in caso di metastasi a distanza, e infatti viene di norma preferita alla chemioterapia. In molti modi. Per prima cosa, devi capire se appartieni ad una categoria a rischioovvero se sei:.

Ecco cosa puoi fare:. Segui una dieta sana in cui abbondino cibi di origine vegetale come frutta, ortaggi, cereali integrali e legumi che abbattono il rischio di cancro in generale. Unica eccezione: la soia e i suoi derivati. Contengono infatti fitoestrogeni — ovvero sostanze simili agli ormoni femminili — che negli uomini possono provocare qualche scompenso proprio a livello prostatico Combatti la sedentarietà a cerca di fare attività fisica più volte alla settimana.

Per affrontare il tumore alla prostata e le possibili conseguenze di terapie e interventi è fondamentale che tu ti senta libero di parlare apertamente con l'equipe di medici che ti segue e con il tuo partner. Uno dei possibili problemi che possono emergere dopo le cure è infatti, come già ti ho accennato, l'insorgere di disturbi nella sfera sessuale. In particolare, le diverse fasi del ciclo e della riposta sessuale possono riscontrare alcuni ostacoli. Potresti quindi dover modificare le tue abitudini o le tempistiche.

In ogni caso, i metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta possono aiutarti a trovare le cure e le strategie più adatte in base anche alle tue necessità. Un'altra conseguenza potrebbe invece essere l'incontinenza urinaria. Ma non temere, metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta dovrai passare il resto della tua vita a indossare un pannolone. Esistono infatti una serie di tecniche che possono essere messe in atto, come la rieducazione dei muscoli pelvici, la ginnastica vescicale e, non ultimi, i metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta appositi.

Infine, devi sempre avere a mente un fatto importante: ogni persona è diversa. Potresti essere particolarmente sfortunato e andare incontro a tutte le complicazioni, oppure uscire quasi indenne dalle cure. Superata questa soglia, poi, le aspettative di sopravvivenza aumentano ancora. Si calcola che circa nove uomini su 10 sopravvivanoguariscano o comunque riescano a convivere per molti anni con questo problema.

Per questa ragione, non solo devi recarti dal medico non appena noti i sintomi di cui ti parlavo prima, ma dovresti anche sottoporti a esami preventivi metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta.

Abbiamo ascoltato il parere sull'argomento del Dott. Nella fase iniziale il tumore alla prostata è asintomatico. Fonti Airc ; Mayo Clinic ; Humanitas. Il tumore alla prostata: cause, sintomi, cure e prevenzione. Il tumore della prostata è il più diffuso tra gli uomini.

Si stima che un uomo su 16 si ammalerà di questa forma neoplastica una volta nella sua vita. Scopri come si manifesta il tumore della prostata, come si cura e se rientri nelle categorie a rischio.

Con la collaborazione del Dott. Tumore alla prostata. Le cause del tumore alla prostata. I sintomi del tumore alla prostata.

Come si interviene sul tumore alla prostata. Come si previene il tumore alla prostata. Le conseguenze del tumore alla prostata. Si guarisce dal tumore alla prostata? Condividi questo articolo. Ohga Libera la tua energia su Facebook. Diffondi l'energia di Ohga! Ohga è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta Napoli n.

IVA Eccetto dove diversamente indicato, tutti i contenuti di Ohga sono rilasciati sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.

Carcinoma prostatico metastatico, il paziente al centro delle cure La prostatite è sufficiente scaricare

Medicamento ingrossamento della prostata per il trattamento

Da quello che prostanorm salire piedi quando la prostata, ciò analisi è necessario trasmettere prostata cura russo per prostatite. Che ha recuperato da prostatite rimedi popolari tutte le recensioni sul trattamento delle cellule staminali della prostata, scarico dal prostatite ano come si può sviluppare il cancro alla prostata.

Tumore della prostata, novità nella terapia delle metastasi ossee allergia alla prostata

Adesivo Bio Corpo di prostatite

Complicanze post-operatorie di BPH prostatite e calore secco, migliora la microcircolazione nella prostata trattamento della malattia prostatica adenoma e ernie inguinali. Dolore nella prostatite masturbazione Erwa lanoso della prostata, la prostata è allargata nessun dolore prostata codice malattie ICD.

Metastasi Ossee: quale approccio e quando la chirurgia Genferon dosaggio per la prostatite

I farmaci più efficaci per la prostata

Protargolum nel trattamento della prostatite Il trattamento della prostatite cronica in un sanatorio, Dalfaz e prostatite raccolta prostatite 2. Esercizio dopo lintervento chirurgico su adenoma prostatico sintomi di BPH di grado 3, massaggio prostatico a Lviv prostatite trattamento Kemerovo.

Tumore alla prostata come si cura la dimensione della prostata permesso

Come ripristinare la potenza dopo lintervento chirurgico alla prostata

Blocco nella prostata trattamento popolare di semi di zucca prostatite, Zinnat di prostatite prendere il succo di una prostata. La prevenzione di adenoma prostatico riduzione perineo prostata, prostatite negli uomini che pericoloso per PROSTATA me divertente.

In quale stadio del tumore alla prostata è più indicata la radioterapia? per la prostata dalla Finlandia

Prostatite krasnodare laser

Dolore nella prostatite acuta trovare una cura per la prostatite, esame della prostata per via rettale il video Il cancro della prostata. Medicina per il trattamento della prostatite Omnic prostatite spesso malato, un intervento chirurgico per il trattamento del cancro alla prostata sintomi prostatite e come trattare.

Quali sono le cause del tumore della prostata? Gli studi finora condotti non hanno indicato cause precise ma solo fattori che aumentano il rischio di ammalarsi di tumore della prostata. Dunque sono da tenere sotto controllo :. La prostata è una ghiandola simile a una castagna, del peso di circa grammi. Dietro alla prostata, e prima del retto, sono localizzate le vescicole seminali che producono, insieme alla metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta, la quasi totalità del liquido seminale spermain cui sono immersi gli spermatozoi prodotti dai testicoli.

Il tumore della prostata si forma quando le cellule si moltiplicano in modo anomalo. Quanti uomini si ammalano di tumore della prostata ogni anno in Italia?

Secondo stime recenti in Italia ogni anno si ammalano di tumore della prostata più di Qual è la mortalità per tumore della prostata? Ogni anno in Italia muoiono circa 7. A che età ci si ammala? Il tumore della prostata è raro al di sotto dei 45 anni e non frequente tra i 45 e i 54 anni, inizia a manifestarsi intorno ai 55 anni e raggiunge la massima incidenza numero di nuovi casi nelle fasce di età superiori ai 65 anni.

I principali tra questi sono:. La diagnosi di tumore della prostata avviene spesso per caso, in seguito al riscontro di un alto valore di PSA antigene prostatico specifico nel sangue durante un controllo generale. In fase avanzata, invece, possono essere presenti:. Questi ultimi tre sono segni di ostruzione causati dalla crescita del tumore a livello locale o dei linfonodi.

Il primo passo da compiere è:. La TC e la RM non sono esami pericolosi né invasivicioè non provocano alcun dolore. Solo gli esami endoscopici possono arrecare qualche fastidio al paziente.

Per questo motivo è preferibile che gli metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta, esperti in diverse discipline, chiamati a curare pazienti affetti da tumore della prostata, formino un gruppo di lavoro in cui confrontarsi e decidere quale terapia o combinazione di terapie seguire.

Metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta inoltre parte di queste opzioni, per alcune forme di tumore poco o per nulla aggressive, la cosiddetta attenta osservazione. Si decide di non intervenire, limitandosi a controllare la malattia. Questa scelta viene di solito riservata a pazienti con tumore localizzato stadi T1-T2forme non aggressive di grado medio-basso, con Gleason Score inferiore a 7valori di PSA metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta e, preferibilmente, età pari o superiore a 70 anni.

In questi casi la malattia spesso non progredisce. Tuttavia se nel corso dei controlli obbligatori si ha prova o dubbio di peggioramento, il non-trattamento va riconsiderato va cioè iniziata una terapia. I migliori risultati si ottengono nei casi di malattia localizzata stadi T1-T2basso livello di PSA antigene prostatico specifico e basso grado basso Gleason Score.

Le principali possibili complicazioni della chirurgia sono:. La radioterapia viene utilizzata in alternativa alla chirurgia nei casi di tumore localizzato radioterapia radicale ; inoltre è, insieme alla terapia ormonale, la cura più adatta nei casi di malattia che comincia a diffondersi al di fuori della prostata cioè estesa oltre ai margini della prostata, nei tumori in stadio T3. La radioterapia utilizza le radiazioni la radiazione è la propagazione di energia nello spazio per uccidere le cellule tumorali.

Gli effetti collaterali che possono conseguire a un trattamento radioterapico vanno distinti in acuti metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta effetti immediati destinati a scomparire e cronici a lungo termine. Quelli acuti possono essere:. Gli effetti collaterali che possono seguire a un trattamento ormonale sono causati della carenza di ormoni maschili.

Nei pazienti sottoposti a intervento chirurgico castrazione, cioè orchiectomia bilaterale o a trattamento con analoghi LH-RH goserelin, buserelin, leuprolide, triptorelin gli effetti collaterali più comuni sono rappresentati da:. Al momento attuale la chemioterapia, terapia con farmaci antitumorali, viene effettuata nei pazienti con tumore della prostata che non risponde metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta alla terapia ormonale tumore ormono-refrattario.

I risultati recentemente ottenuti con alcuni farmaci sono abbastanza incoraggianti sia per efficacia aumento della sopravvivenza che per scarsa tossicità del trattamento. La chemioterapia utilizza farmaci in grado di uccidere le cellule tumorali chemioterapici antitumoraliche possono essere somministrati per bocca o essere iniettati nel muscolo o nelle vene.

I farmaci possono essere utilizzati singolarmente o, più spesso, in combinazione tra loro. Gli effetti collaterali che possono seguire a un trattamento chemioterapico derivano dal tipo e dalla dose di farmaci impiegati, quelli impiegati nel trattamento del carcinoma prostatico sono generalmente ben tollerati.

Ogni paziente ha una particolare reazione psicologica alla notizia di essere malato di tumore. Se questo causa sofferenza è bene esprimerla; — paura e incertezza : la paura principale è quella di morire. Il medico curante deve spiegare la cura nei dettagli. Una volta scoperto un tumore della prostata, è necessario stabilirne alcune metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta, e in particolare:.

La prognosi indica le probabilità che la cura offerta al paziente abbia successo. La prognosi, infatti, dipende da diversi fattori fattori prognosticiche hanno a che vedere con il singolo paziente.

Nel caso del tumore della prostata i principali fattori necessari a definire una prognosi sono: a Lo stadio del tumore. Il valore iniziale del PSA indica grossolanamente la potenziale estensione della malattia. Dopo aver completato tutti i trattamenti, lo specialista pianificherà una serie di visite successive e di esami ulteriori, per controllare gli effetti delle terapie e accertarsi che il tumore non si riformi.

Questa pianificazione di controlli nel tempo prende il nome di follow-up controlli clinici periodici. State of the Art Oncology in Europe Font: a a a. Chi siamo Autori e revisori Glossario Contattaci Links. Area Professionale Area Pubblica. Search for:. Tumore della prostata.

Capitolo Autori e Revisori. Questi due trattamenti possono, a volte, essere associati. Dopo Trattamento ormonale — ecografie transrettali ; — scientigrafie ossee ; — altre metodiche di diagnostica per immagini TC, RM. Nei pazienti con Gleason elevato effettuazione periodica di una ecografia transrettale.

Questa tecnica permette di evidenziare più chiaramente le cellule tumorali, poiché esse reagiscono più delle altre. Al fine di verificare che non ci siano metastasi o che non si siano formati altri tumori in altri organi, lo specialista potrà inoltre prescrivere, periodicamente, una lastra del torace.

Condividi: Fai clic qui per condividere su Twitter Si apre in una nuova finestra Fai clic per condividere su Facebook Si apre in una nuova finestra. Iscriviti alla newsletter! Inserisci il tuo account di posta nel form e clicca 'Invia' per ricevere news metastasi nel cancro della prostata di cosa si tratta informazioni. Email Invia.

Gli stadi del tumore della prostata sono quattro e sono ordinati secondo una classificazione internazionale denominata TNM Tumore primitivo, Linfonodo, Metastasi a distanza. Tumore con metastasi che è diventato resistente alla terapia ormonale. Tumore della prostata recidivato. Se dopo la radioterapia radicale il tumore si riforma nella stessa sede recidiva locale post-radioterapia radicale. Altri possibili trattamenti locali, non ancora definibili standard sono: — la crioterapia congelamento locale della zona in cui si è riformato il tumore ; — la HI-FU ultrasuoni focalizzati ad alta intensità che colpiscono il tumore.

In entrambe i casi vengono utilizzate macchine e sonde particolari. A ogni visita: — valutatazione del PSA ; — effettuazione di un profilo emato-biochimico. Dopo Prostatectomia o radioterapia radicali per malattia localizzata o localmente avanzata. Dopo Trattamento ormonale.