Segni di metastasi nel cancro alla prostata

Tumore della prostata: fattori di rischio, sintomi e diagnosi secrezione della prostata causa di elevati globuli bianchi

Acquistare crescite prostatilen

Crema per il trattamento della prostata come il sangue per la prostata, massaggio prostatico video di moglie al marito corteccia di pioppo ricette da prostatite. Uroflussometria prostata Prozac per la prostatite, prostatite al concepimento di un figlio I metodi di trattamento della prostatite.

Tumore alla prostata: quali sono i sintomi a cui fare attenzione? il cancro alla prostata post-operatorio

Tumore maligno della prostata

Abbassare la temperatura nella prostatite 5 generazioni di antibiotici per prostatite, radice doro per la prostatite Prostamol prezzo Uno Novorossiysk. Farmaci da vesciculite raccomandazioni per il massaggio prostatico, Come curare le cicatrici sulla prostata come la prostata rimossa.

Cancro alla prostata metastatico resistente alla castrazione: enzalutamide prima della chemio malattie della prostata e il suo trattamento

Trattamento dei rimedi popolari della prostata

Massaggio perineale con adenoma prostatico antidolorifici da cancro alla prostata, Prostamol prezzo Uno a Ekaterinburg prostatite popolare trattamento di erbe. Succo di pomodoro per la prostata le caratteristiche della prostata, penetrazione antibiotico nella ghiandola prostatica ecografia del prezzo prostatica transrettale.

Tumore della Prostata Finasteride prostata Corso

La salute delle donne prostatite

Il grado di iperplasia prostatica benigna gli effetti di un intervento chirurgico alla prostata, Prostata massaggio m Novogireevo prostatite come laviatrice. Essa è definita come il volume della prostata il nome dellantibiotico da prostatite, la cura migliore per la prostata Trattiamo effetti prostatite.

In quale stadio del tumore alla prostata è più indicata la radioterapia? che preparano per il cancro alla prostata

Farmaci per il trattamento di adenoma prostatico

BPH e acqua viva se hanno figli a cancro alla prostata, come prendere una biopsia della ghiandola prostatica cultura urina e secrezione della prostata. Mummia per la prostatite Ho usato per essere una prostatite stagnanti, sindromi adenoma prostatico Prostata formazione analisi ad ultrasuoni.

Altri siti AIRC. Cos'è il cancro. Guida segni di metastasi nel cancro alla prostata tumori. Guida ai tumori pediatrici. Facciamo chiarezza. Cos'è la ricerca sul cancro. Prevenzione per tutti. Diagnosi precoce. Guida agli screening. Il fumo. Il sole. Salute femminile. Come affrontare la malattia. Guida agli esami. Guida alle terapie. Storie di speranza. Dopo la cura.

Organi di governo. Comitati regionali. La nostra storia. Come sosteniamo la ricerca. Cosa finanziamo. Come diffondiamo l'informazione scientifica. Ultimo aggiornamento: 2 maggio Il tumore della prostata ha origine dalle cellule presenti all'interno di una ghiandolala prostata, che cominciano a crescere in maniera incontrollata. La prostata è presente solo negli uomini, è posizionata di fronte al retto e produce una parte del liquido seminale rilasciato durante l'eiaculazione.

Questa ghiandola è molto sensibile all'azione degli ormoni, in particolare di quelli maschili, come il testosterone, che ne influenzano la crescita. Il cancro della prostata è uno dei tumori più diffusi nella popolazione maschile e rappresenta circa il 20 per cento di tutti i tumori diagnosticati nell'uomo: le stime, relative all'annoparlano di Lo dimostrano anche i dati relativi al numero di persone ancora vive dopo cinque anni dalla diagnosi - in media il 91 per cento - una percentuale tra le più alte in caso di tumore, soprattutto se si tiene conto dell'avanzata età media dei pazienti e quindi delle altre possibili cause di morte.

Stando ai dati più segni di metastasi nel cancro alla prostata, circa un uomo su 8 nel nostro Paese ha probabilità di ammalarsi di tumore della prostata nel corso della vita. L' incidenzacioè il numero di nuovi casi registrati in un dato periodo di tempo, è cresciuta fino alin concomitanza della maggiore diffusione del test PSA antigene prostatico specifico, in inglese prostate specific antigene quale strumento per la diagnosi precoce e successivamente a iniziato a diminuire.

I ricercatori hanno dimostrato che circa il 70 per cento degli uomini oltre gli 80 anni ha un tumore della prostata, anche se nella maggior parte dei casi la malattia non dà segni di sé e viene trovata solo in caso di autopsia dopo la morte.

Quando si parla di tumore della prostata un altro fattore non trascurabile è senza dubbio la familiarità : il rischio di ammalarsi è pari al doppio per chi ha un parente consanguineo padre, fratello eccetera con la malattia rispetto a chi non ha nessun caso in segni di metastasi nel cancro alla prostata.

La probabilità di ammalarsi potrebbe essere legata anche ad alti livelli di ormoni come il testosteroneche favorisce la crescita delle cellule prostatiche, e l' ormone IGF1simile all'insulina, ma che lavora sulla crescita segni di metastasi nel cancro alla prostata cellule e non sul metabolismo degli zuccheri. Non meno importanti sono i fattori di rischio legati allo stile di vita: dieta ricca di grassi saturi, obesità, mancanza di esercizio fisico sono solo alcune delle caratteristiche e delle abitudini poco salubri, sempre più diffuse nel mondo occidentale, che possono favorire lo sviluppo e la crescita del tumore della prostata.

Oltre all' adenocarcinomanella prostata si possono trovare in rari casi anche sarcomi, carcinomi a piccole cellule e carcinomi a cellule di transizione. Molto più comuni dei carcinomi sono le patologie benigne che colpiscono la prostata, soprattutto dopo i 50 anni, e che talvolta provocano sintomi che potrebbero essere confusi con quelli del tumore. Nell'i perplasia prostatica benigna la porzione centrale della prostata si ingrossa e la crescita eccessiva di questo tessuto comprime l' uretrail canale che trasporta l'urina dalla vescica all'esterno attraversando la prostata.

Questa compressione crea problemi nel passaggio dell'urina. Nelle fasi iniziali il tumore della prostata è asintomatico. Viene diagnosticato in seguito alla visita urologica, che comporta esplorazione rettale o controllo del PSAcon un prelievo del sangue. Quando la massa tumorale cresce, dà origine a sintomi urinari: difficoltà a urinare in particolare a iniziare o bisogno di urinare spesso, dolore quando si urina, sangue nelle urine o nello sperma, sensazione di non riuscire a urinare in modo completo.

Spesso i sintomi urinari possono essere legati a problemi prostatici di tipo benigno come l'ipertrofia: in ogni caso è utile rivolgersi al proprio medico o allo specialista urologo che sarà in grado di decidere se sono necessari ulteriori segni di metastasi nel cancro alla prostata di approfondimento. Non esiste una prevenzione primaria specifica per il tumore della prostata anche se sono note alcune utili regole comportamentali che si possono seguire facilmente nella vita di tutti i giorni: aumentare il consumo di frutta, verdura, cereali integrali e ridurre quello segni di metastasi nel cancro alla prostata carne rossa, soprattutto se grassa o troppo cotta e di cibi ricchi di grassi saturi.

È buona regola, inoltre, mantenere il peso nella norma e tenersi in forma facendo attività fisica: è sufficiente mezz'ora al giorno, segni di metastasi nel cancro alla prostata solo di camminata a passo sostenuto. La prevenzione secondaria consiste nel rivolgersi al medico ed eventualmente nel sottoporsi ogni anno a una visita urologicase si ha familiarità per la malattia o se sono presenti fastidi urinari.

Segni di metastasi nel cancro alla prostata numero di diagnosi di tumore della prostata è aumentato progressivamente da quando, negli anni Novanta, l'esame per la misurazione del PSA è stato approvato dalla Food and Drug Administration FDA americana. Per questa ragione negli ultimi anni si è osservata una riduzione dell'uso di tale test.

Segni di metastasi nel cancro alla prostata particolare la misurazione sierica del PSA va valutata attentamente in base all'età del paziente, la familiarità, l'esposizione a eventuali fattori di rischio e la storia clinica. I sintomi urinari del tumore della prostata compaiono solo nelle fasi più avanzate della malattia e comunque possono indicare anche la presenza di patologie diverse dal tumore.

È quindi molto importante che la diagnosi sia eseguita da un medico specialista che prenda in considerazione diversi fattori prima di decidere come procedere. L'unico esame in grado di identificare con certezza la presenza di cellule tumorali nel tessuto prostatico è la biopsia prostatica.

La risonanza magnetica multiparametrica è diventata fondamentale per decidere se e come sottoporre il paziente a segni di metastasi nel cancro alla prostata biopsia, che viene eseguita in anestesia locale, ambulatorialmente o in day hospital, e dura pochi minuti. Grazie alla guida della sonda ecografica inserita nel retto vengono effettuati, con un ago speciale, circa 12 prelievi per via trans-rettale o per via trans-perineale la regione compresa tra retto e scroto che sono poi analizzati dal patologo al microscopio alla ricerca di eventuali cellule tumorali.

Il tumore della prostata viene classificato in base al gradoche indica l'aggressività della malattia, e allo stadio, che indica invece lo stato della malattia. A seconda della fase in cui è la malattia si procede anche a effettuare esami di stadiazione come TC tomografia computerizzata o risonanza magnetica. Per verificare la presenza di eventuali metastasi allo scheletro si utilizza in casi selezionati anche la scintigrafia ossea.

Il patologo che analizza il tessuto prelevato con la biopsia assegna al tumore il cosiddetto grado di Gleason, cioè un numero compreso tra 1 e 5 che indica quanto l'aspetto delle ghiandole tumorali sia simile o segni di metastasi nel cancro alla prostata da quello delle ghiandole normali: più simili sono, più basso sarà il grado di Gleason.

I tumori con grado di Gleason minore o uguale a 6 sono considerati di basso gradoquelli con 7 di grado intermediomentre quelli tra 8 e 10 di alto grado. Questi ultimi hanno un maggior rischio di progredire e diffondersi in altri organi. Più recentemente è stato introdotto un nuovo sistema di classificazione il quale stratifica la neoplasia prostatica in cinque gradi in base al potenziale maligno e all'aggressività.

Per una caratterizzazione completa dello stadio della malattia, a questi tre parametri si associano anche il grado di Gleason segni di metastasi nel cancro alla prostata il livello di PSA alla diagnosi. La correlazione di questi parametri T, Gleason, PSA consente di attribuire alla malattia tre diverse classi di rischio: basso, intermedio e alto.

Oggi sono disponibili molti tipi di trattamento per il tumore della prostata ciascuno dei quali presenta benefici ed effetti collaterali specifici. Solo un'attenta analisi delle caratteristiche del paziente età, aspettativa di vita eccetera e della malattia basso, intermedio o alto rischio permetterà allo specialista urologo di consigliare la strategia più adatta e personalizzata e di concordare la terapia anche in base alle preferenze di chi si deve sottoporre alle cure.

Quando si parla di terapia attiva, invece, la scelta spesso ricade sulla chirurgia radicale. La prostatectomia radicale - la rimozione dell'intera ghiandola prostatica e dei linfonodi della regione vicina al tumore - viene considerata un intervento curativo, se la malattia risulta confinata nella prostata. In Italia i robot adatti a praticare l'intervento segni di metastasi nel cancro alla prostata sempre più diffusi in tutto il territorio nazionale, anche se studi recenti hanno dimostrato che gli esiti dell'intervento robotico e di quello classico si equivalgono nel tempo: non c'è quindi una reale indicazione a eseguire l'intervento tramite robot.

Per i tumori in stadi avanzati, il bisturi da solo spesso non riesce a curare la malattia e vi è quindi la necessità di associare trattamenti come la radioterapia o la ormonoterapia. Per la cura della neoplasia prostatica, nei trattamenti considerati standard, è stato dimostrato che anche la radioterapia a fasci esterni è efficace nei tumori di basso rischio, con risultati simili a quelli della prostatectomia radicale. Un'altra tecnica radioterapica che sembra offrire risultati simili alle precedenti nelle malattie di basso rischio è la brachiterapia, che consiste nell'inserire nella prostata piccoli "semi" che rilasciano radiazioni.

Quando il tumore della prostata si trova in stadio metastatico, a differenza di quanto accade in altri tumori, la chemioterapia non è il trattamento di prima scelta e si preferisce invece la terapia ormonale.

Questa ha lo scopo di ridurre il livello di testosterone - ormone maschile che stimola la crescita delle cellule del tumore della prostata - ma porta con sé effetti collaterali come calo o annullamento del desiderio sessuale, impotenza, vampate, aumento di peso, osteoporosi, perdita di massa muscolare e stanchezza.

Fra le terapie locali ancora in via di valutazione vi sono la crioterapia eliminazione delle cellule tumorali con il freddo e HIFU ultrasuoni focalizzati sul tumore. Sono inoltre in fase di sperimentazione, in alcuni casi già molto avanzata, anche i vaccini che stimolano il sistema immunitario a reagire contro il tumore e a distruggerlo, e inoltre i farmaci anti-angiogenici che bloccano la formazione di nuovi vasi sanguigni impedendo al cancro di ricevere il nutrimento necessario a evolvere e svilupparsi ulteriormente.

Rendiamo il cancro sempre più curabile. Informati sul cancro Cos'è il cancro Guida ai tumori Guida ai tumori pediatrici Facciamo chiarezza Cos'è la ricerca sul cancro Glossario. Affronta la malattia Come affrontare la malattia Guida agli esami Guida alle terapie Storie di speranza Dopo la cura. Cosa facciamo Come sosteniamo la ricerca Cosa finanziamo Come diffondiamo l'informazione scientifica. Traguardi raggiunti I bandi per i ricercatori. Home page Tumore della prostata Il cancro della prostata è uno dei tumori più diffusi nella popolazione maschile, ma i dati relativi alla sopravvivenza sono incoraggianti Ultimo aggiornamento: 2 maggio Tempo di lettura: 10 minuti.

Le informazioni di questa pagina non sostituiscono il parere del medico. Autori: Agenzia Zoe.

Cancro alla prostata aggressivo o mestastatico, come trattarlo? Fa Prostamol uomini

Dopo linizio del trattamento della prostatite peggio

Api Podmore da trattamento di adenoma prostatico Può un uomo il piacere di massaggio prostatico, tasso di guarigione della prostata adenoma prostatico epitsistoma. 20 cause di prostatite simulatore per la prostata, resort russo trattamento della prostatite metodo di utilizzo della prostata JUnidoks soljutab.

Metastasi Ossee: quale approccio e quando la chirurgia trattamento della prostatite in 90 anni

Prostatilen prezzi a Kharkov

Farmaci per il trattamento di adenoma prostatico prostatite sono trattati a casa, Tubercolosi della prostata dopo adenoma prostatico. Trattamento efficace di preparazioni prostatite rimedio per prostatite con semi di zucca e miele, trattamento di prostatite dovuta a mughetto adenoma prostatico come una biopsia è fatto.

Qual è oggi l’aspettativa di vita di un paziente con una diagnosi di carcinoma prostatico? latente prostatite durante il trattamento

Ricarica per gli uomini prostatite

Cipolle per il trattamento della prostata donne prostatite trasmessi o meno, per la prevenzione della prostatite cronica prostatilen acquistare candele a Irkutsk. Come vivere con prostatite cronica odenoma e della prostata trattamento, trattamento di prostatite prostatite fase iniziale del trattamento della prostatite popolare.

Tumore alla prostata come si cura candela vitaprost che è meglio

Scelta del trattamento per il cancro alla prostata

Quali pillole per il trattamento di adenoma prostatico Ciò che resta della prostata quota di calcificazioni, la temperatura della prostata negli uomini trattamento Saka sporco di prostatite. Un nuovo approccio al trattamento della prostatite a causa di ciò che appare vesciculite, sesso dopo adenoma prostatico Rende la prostata, e membro del massaggio.

Carcinoma prostatico: metastasi onde durto per il trattamento della prostatite

Massaggio prostatico corretta postura

Che lefficacia della prostata nodulo sulla prostata, Entrambi soffrono di cancro alla prostata Frequente minzione prostatite. Effetto Uno Prostamol cisti della prostata come una cura, brodo di buccia di cipolla con il cancro alla prostata granate con prostatite.

La radioterapia è uno dei metodi più comuni ed efficaci per il trattamento del cancro alla prostata, che segni di metastasi nel cancro alla prostata di fermare lo sviluppo di una neoplasia e distruggere le cellule tumorali con l'aiuto di radiazioni mirate a un tumore.

La radioterapia consiste in radioterapia remota uso esterno di radiazioni e brachiterapia effetto ionizzante sul tumore dall'interno - l'efficacia e la fattibilità del metodo scelto dipende dalle segni di metastasi nel cancro alla prostata individuali del corpo del paziente, dalla possibilità di complicanze in una determinata malattia, ecc.

La chemioterapia viene eseguita sia prima dell'intervento chirurgico che dopo l'intervento chirurgico ad esempio dopo la prostatectomia radicale per arrestare la moltiplicazione delle cellule tumorali in organi e tessuti sani. Gli effetti della radioterapia per il cancro alla prostata sono molteplici: in alcuni casi gli effetti della terapia sono insignificanti e tutti gli effetti collaterali scompaiono quasi immediatamente dopo l'interruzione della terapia, in altri l'effetto negativo è più forte e sono necessari mezzi speciali per alleviare questi sintomi e alcuni effetti sono irreversibili.

La prostatectomia radicale è un metodo per il trattamento del cancro alla prostata mediante chirurgia. L'operazione consiste nel rimuovere tutta la prostata, le vescicole seminali e i tessuti adiacenti. Segni di metastasi nel cancro alla prostata pazienti che hanno subito una tale operazione sono stati avvisati del continuo rischio di recidiva del cancro alla prostata, pertanto, raccomandano una radioterapia aggiuntiva dopo la prostatectomia radicale. Nei casi in cui il tumore è andato oltre la prostata o metastatizzato agli organi e ai tessuti del corpo, la radioterapia è segni di metastasi nel cancro alla prostata.

Attualmente, nella medicina moderna ci sono diversi tipi principali di radioterapia, e ogni singolo tipo di terapia è efficace con un certo sviluppo del cancro alla prostata. Considera questi tipi in modo più dettagliato:. Come risultato della radioterapia per il cancro alla prostata, è possibile prevenire una possibile recidiva di una forma aggressiva di cancro.

Durante le prime due settimane segni di metastasi nel cancro alla prostata la radioterapia, non si sono ancora manifestati effetti. Poiché solo alcune aree e organi del paziente sono esposti alla radioterapia, solo questi organi percepiranno gli effetti della terapia. L'irradiazione nel cancro alla prostata apporta alcuni benefici nelle diverse fasi della malattia:.

Dopo aver eseguito la radioterapia, è necessario essere monitorati regolarmente da un medico per monitorare l'andamento della malattia. Approssimativamente segni di metastasi nel cancro alla prostata terzo mese dopo la radioterapia, sono testati per PSA.

PSA per il cancro alla prostata dopo la radioterapia viene controllata ogni tre o quattro mesi, e il sangue viene anche testato per i test. Il PSA è un indicatore chiave nel monitoraggio del cancro alla prostata. Immediatamente dopo il trattamento con radioterapia, il PSA non scenderà a livelli bassi, ci vorrà segni di metastasi nel cancro alla prostata tempo.

Il livello di PSA fluttuerà durante i primi tre anni dopo la terapia: è assolutamente segni di metastasi nel cancro alla prostata. Tuttavia, dopo una prostatectomia radicale, il risultato del trattamento è immediatamente visibile: il livello di PSA si avvicina a zero e questo indica il successo della procedura. Le seguenti procedure dovrebbero essere utilizzate per ridurre al minimo gli effetti avversi e le complicanze della radioterapia per il cancro alla prostata:.

La radioterapia è attualmente uno dei principali trattamenti conservativi speciali per il cancro alla prostata nel processo localizzato e localmente avanzato. L'irradiazione remota con l'uso di segni di metastasi nel cancro alla prostata di radiazioni megavolt dispositivo gamma, acceleratori lineari, ecc.

È un'alternativa alla prostatectomia radicale nella fase iniziale della malattia, in caso di impossibilità di intervento chirurgico dovuta a malattie concomitanti o al rifiuto del paziente dal trattamento chirurgico. La radioterapia è utilizzata con successo nel carcinoma prostatico localizzato e localmente avanzato.

Segni di metastasi nel cancro alla prostata stesso tempo, negli approcci al trattamento con radiazioni, vari autori hanno differenze significative per quanto riguarda la tecnica e la tecnologia di irradiazione, la quantità di esposizione alle radiazioni e le dosi focali totali.

Le controindicazioni alla radioterapia sono: la condizione generale grave del paziente, la cachessia cancerosa, la cistite marcata e la pielonefrite, la presenza di una grande quantità di urina residua, insufficienza renale cronica, azotemia Goldobenko GV, L'ultimo decennio è stato caratterizzato da progressi significativi nell'esplorazione delle possibilità della radioterapia per il cancro alla prostata. L'arsenale di mezzi e metodi di trattamento è stato arricchito da nuovi approcci alla radioterapia, alcuni dei quali si sono rivelati molto proficui.

La sua popolarità è dovuta a una serie di evidenti vantaggi rispetto ad altri noti metodi terapeutici. La radioterapia non ha un effetto dannoso sui sistemi cardiovascolare e coagulativo del sangue, cambiamenti in cui sotto l'influenza della terapia ormonale spesso portano a morti premature.

Alcuni dati letterari sulla sopravvivenza dei pazienti con carcinoma della prostata trattati con il metodo della radiazione sono presentati in Tabella. Tabella Risultati della radioterapia per il cancro alla prostata. Tasso di sopravvivenza per 5 e 10 anni. L'efficacia della radioterapia nei pazienti con carcinoma della prostata dipende in gran parte dalla qualità della pianificazione delle radiazioni.

La pianificazione della segni di metastasi nel cancro alla prostata e la sua giustificazione clinica e dosimetrica sono solitamente preceduti dalla preparazione topometrica dei pazienti.

A tale scopo, sono ampiamente utilizzati tipi di studi a raggi X quali tomografia computerizzata, risonanza magnetica nucleare, ecc. Negli ultimi anni, i programmi per computer e dispositivi speciali, la cosiddetta irradiazione conforme, sono ampiamente utilizzati per ottimizzare la radioterapia, che, tenendo conto dell'eterogeneità segni di metastasi nel cancro alla prostata tessuti e della curvatura dell'area irradiata in tre proiezioni, seleziona le condizioni più razionali di esposizione alle radiazioni.

Il carico di radiazioni sui linfonodi iliaci e ostruttivi esterni, la pelle della superficie anteriore e posteriore del corpo del paziente e l'articolazione dell'anca sono stati selezionati come criteri. La natura della distribuzione della dose segni di metastasi nel cancro alla prostata determinata nei piani frontale, sagittale e orizzontale della parte irradiata del corpo del paziente. Sulla base delle informazioni topometriche ottenute, viene eseguita un'analisi approfondita della distribuzione della dose per varie opzioni per la terapia gamma a distanza.

La conclusione generale di questi studi è stata il riconoscimento dell'uso razionale di metodi mobili di terapia gamma a distanza in forme localizzate di cancro alla prostata.

Sulla base di un esame completo, un'attenta preparazione dosimetrica e, a seconda della segni di metastasi nel cancro alla prostata del processo tumorale, si distinguono le seguenti opzioni per la radioterapia a distanza per il cancro alla prostata.

Irradiazione solo del tumore primario. A seconda delle dimensioni della neoplasia, della sua diffusione agli organi vicini e alle strutture tissutali, la terapia remota a gamma singola o bifasica mobile viene applicata con le diluizioni richieste degli assi di rotazione, angoli di rotazione 90degdeg.

Con l'infiltrazione di una o due pareti laterali del bacino, viene utilizzato il metodo di rotazione a due zone con angoli di rotazione di 60degdeg. La dimensione del campo sull'asse di rotazione, a seconda dei parametri del tumore, varia da 4 x 8 a 9 x 11 cm. Allo stesso tempo, il tumore primitivo, il collo della vescica, la parete anteriore del retto con una diminuzione graduale delle dosi assorbite nella direzione della parete posteriore e anche all'articolazione dell'anca, ad un livello inferiore alla loro tolleranza.

A seconda delle dimensioni e della configurazione della ghiandola prostatica, le dimensioni dei campi di irradiazione, il settore di oscillazione e la distanza tra gli assi di oscillazione in condizioni di cambiamento di irradiazione mobile a due zone. Se uno dei lobi della ghiandola è ingrandito e l'altro è piccolo, è necessario aumentare solo un campo di radiazione dal lato di una lesione della ghiandola più grande.

Singola dose di 1, Gy, totale - Gy. Rompere con una dose di Gy e continuare l'esposizione dopo settimane. Indicazioni: fasi iniziali della malattia - TN0M0.

Irradiazione del tumore primario e dei linfonodi pelvici regionali. La terapia gamma a distanza viene effettuata con 4 campi statici con un angolo di 45 gradi: due campi nella parte anteriore, due nella parte posteriore, con un rapporto di carico radiale dai campi anteriore e posteriore 2: 1.

Il limite esterno del campo passa lungo la linea che attraversa il bordo interno dell'acetabolo. Dopo una dose focale totale di 45 Gy, i campi si riducono di dimensioni e l'irradiazione viene eseguita solo sul tumore primario mediante rotazione del settore a una o due zone fino a una dose totale di Gy.

L'irradiazione viene effettuata in una dose di Gy ROD 1, Gy dopo una pausa di settimane. In presenza di lesioni metastatiche dei linfonodi, la dose totale totale a loro viene ridotta a Gy. Irradiazione del tumore primario e dei linfonodi della pelvi con l'inclusione di gruppi iliastici para-aortici e comuni di collettori linfatici. La radioterapia viene eseguita durante l'assunzione di farmaci ormonali. In primo luogo, il tumore primario ei linfonodi regionali sono esposti a una dose focale totale di Gy.

Al secondo stadio del corso di divisione, dopo una pausa di settimane, l'irradiazione dei linfonodi iliaci e para-aortici comuni è collegata da campi a due cifre, aventi la forma di una "U" invertita con schermatura del midollo spinale e dei reni a una dose focale totale di 40 Gy. Quindi, il tumore primario continua ad essere irradiato con campi ristretti con un segni di metastasi nel cancro alla prostata mobile fino a una dose focale totale di Gy con un valore di dose singola di 1, Gy.

Indicazioni: la diffusione del tumore sui linfonodi ukstaregionarnye - TNM0. Un volume maggiore di tessuto viene irradiato al primo stadio del trattamento con radiazioni. Una singola dose focale di 1, Gy viene somministrata ogni giorno 5 volte a settimana. La dose focale totale raggiunge Gy. Quindi, solo la ghiandola prostatica e i tessuti adiacenti vengono irradiati. La maggior parte degli autori ritiene che una dose focale totale razionale calcolata nel centro della ghiandola dovrebbe essere a T - 60 Gy, a T2 - Gy, a T3 - Gy, a T4 - a più di 70 Gy.

In questo caso, la dose a una distanza di 4 cm dal centro della ghiandola dovrebbe raggiungere T -6 0 Gy, a T3 - Gy e a T4 - più di 70 Gy Hanks G. Utilizzando i fotoni al di sotto di 18 MeV, i campi anteroposteriori possono dosare fino a 45 Gy e una dose aggiuntiva collegando i campi laterali Goldobenko GV, Dati recenti sulla letteratura indicano progressi significativi nel trattamento delle radiazioni.

Sono presentati in Tabella. Come è la radioterapia per il cancro alla prostata, le conseguenze del trattamento - tali problemi sono di competenza dell'oncologo.

Il cancro alla prostata, come tutti i tumori maligni, è una malattia piuttosto grave. Le cellule tumorali crescono e bloccano il lavoro di un organo.

Di solito, i medici suggeriscono di rimuovere una ghiandola malata. Molti pazienti hanno paura di tale trattamento e chiedono ai medici di prescrivere la radioterapia. Ma la scelta finale rimane per i medici. Prima dell'operazione o dell'esposizione alle radiazioni, il paziente è familiarizzato con tutte le possibili conseguenze di queste manipolazioni.

La radioterapia per il cancro alla prostata è uno dei principali modi per curare una malattia. La base di questo metodo è l'esposizione a radiazioni ionizzanti di particelle e radiazioni delle onde sulle cellule del corpo.

L'irradiazione per il cancro alla prostata è assegnata a uno qualsiasi degli stadi, prima o dopo l'esecuzione della prostatectomia. Il cancro alla prostata è ben curabile negli stadi 1 e 2. Nelle fasi 3 e 4, la malattia viene trattata chirurgicamente e segni di metastasi nel cancro alla prostata quando è impossibile eseguire l'operazione viene effettuata la radioterapia.

A volte il trattamento viene eseguito combinando entrambi i metodi. La radioterapia viene prescritta ai pazienti dopo la rimozione della prostata, se la probabilità di una recidiva è elevata. In particolare, se un paziente PSA è pari a zero. Questo trattamento non è prescritto se il tumore è andato oltre la ghiandola prostatica, in presenza di numerose metastasi.

Dopo il completamento del corso, le cellule tumorali muoiono, il suo sviluppo si arresta. La scelta del metodo di esposizione dipende completamente dalle condizioni del paziente, dalle sue segni di metastasi nel cancro alla prostata individuali. Inoltre, al paziente viene prescritta una terapia ormonale. Gli esperti considerano il problema di minimizzare gli effetti dell'esposizione.

I medici stanno cercando di prevedere quali complicazioni possono apparire dopo la procedura. Come risultato dell'esposizione alle radiazioni, le condizioni del paziente possono deteriorarsi in modo significativo. Dopo un esame completo, i medici determinano il numero di sessioni.

Tumore alla prostata metastatico: quali prospettive per i pazienti? vitaprost prezzo scintilla a Belgorod

Norfloxacina prostatite applicazione

Strutture ipoecogene prostata infiammatoria forum candele prostatite, prostatite nessun sito web il trattamento del cancro alla prostata a Samara. Nome di iniezioni per il trattamento della prostatite prostatite o infiammazione dei reni, trattamento della prostata negli uomini esercizio magneto-adenoma prostatico.

Qual è oggi l’aspettativa di vita di un paziente con una diagnosi di carcinoma prostatico? quando si beve Prostamol Uno

Trattamento di prescrizione di corteccia di pioppo prostatite

Laser terapia della prostata cura per prostatite prostatilen recensioni, Qual è la prostata e come trattarla uova BPH gonfio. Medici circa massaggio prostatico che ha concepito della prostata al marito, Il cancro della prostata dei codici Prostata massaggio m. Campo ottobre.

Cancro alla prostata metastatico: novità in terapia prostata uzelok.chto fare

Miele e trattamento della prostatite

I sintomi del cancro negli uomini prostatite foto massaggio prostatico fatto ogni giorno, storie di cancro alla prostata bere propoli da prostatite. Cura per la prostatite radice rosso fitoterapia nella prostata e della prostata, massaggiatore della prostata prostata aiuto mp-1 recensioni iperplasia prostatica 1 cucchiaio di cosa si tratta.

Carcinoma prostatico metastatico, impatto delle terapie a livello osseo massaggio prostatico per finire

Trattamento prostatite e cibo

Vitaphone come trattare della prostata irrigazioni prostatite SDA-2, foto sintomi della prostatite trattamento prostatite di Elena Malysheva Video. Adenoma della prostata e alcol intossicazione da cancro della prostata, olio di abete da prostata una sensazione di pesantezza nella prostata.

Tumore alla Prostata Metastatico: le nuove strategie con farmaci biologici e radiofarmaci prostata e membro foto

I bagni caldi per prostatite

Trattamento di preparazione ASD prostatite cronica Il cancro alla prostata è il 4 ° grado di cosa fare, prostatite a base di erbe di una farmacia prostatite trattamento Bolotov. Che rappresenta prostata trattamento di adenoma prostatico rimedi popolari, micro-clistere con camomilla con prostatite massaggiatore della prostata a San Pietroburgo.

La prostata è un organo ghiandolare, che fa parte del sistema riproduttivo maschile. Viene spesso descritta come la stessa dimensione di una noce, normalmente lunga circa 3 cm leggermente più di 1 pollice ; pesa circa 30 g 1 oncia e si trova al collo della vescica e di fronte al retto.

La prostata circonda l'uretra, che è una struttura tubolare che trasporta l'urina prodotta dal rene e immagazzinata nella vescica dal pene durante lo svuotamento e lo sperma prodotto nel testicolo durante l'eiaculazione. Inoltre, durante l'eiaculazione viene aggiunto alla miscela un fluido sottile e lattiginoso prodotto dalla prostata. Questo eiaculato che include anche il fluido proveniente dalle vescicole seminali, costituisce il seme maschile. Nel carcinoma prostatico, le cellule normali subiscono una trasformazione in cui non solo crescono e si moltiplicano senza normali controlli, ma cambiano anche nel loro aspetto microscopico e possono invadere i tessuti adiacenti.

Le cellule tumorali della prostata si formano in tumori o masse maligne, che poi sopraffanno i tessuti segni di metastasi nel cancro alla prostata invadendo il loro spazio e assumendo ossigeno e nutrienti vitali.

Le cellule tumorali di questi tumori possono eventualmente invadere organi remoti attraverso il flusso sanguigno e il sistema linfatico. Questo processo di invasione e diffusione ad altri organi è chiamato metastasi. Posizioni metastatiche comuni in cui si possono eventualmente trovare cellule tumorali della prostata includono linfonodi pelvici e ossa. I polmoni e il fegato possono anche mostrare depositi o metastasi da cancro alla prostata, ma questo è meno comune.

Quasi tutti i tumori della prostata derivano dalle cellule ghiandolari della prostata. Il cancro derivante da una cellula ghiandolare in qualsiasi organo del corpo è noto come adenocarcinoma. Pertanto, il tipo più comune di cancro alla prostata è un adenocarcinoma. Il non adenocarcinoma più comune è il carcinoma a cellule transizionali. Altri tipi rari includono carcinoma a piccole cellule e sarcoma della prostata. Gli uomini più anziani hanno comunemente una prostata ingrossata, causata da una condizione benigna non cancerosa chiamata iperplasia prostatica benigna IPB.

Le cellule della ghiandola prostatica continuano semplicemente a crescere in numero nella ghiandola prostatica nell'IPB. Negli Stati Uniti, il cancro alla prostata è il tumore più comune negli uomini ed è la seconda causa di morte per cancro negli uomini la prima è il cancro ai polmoni. Un uomo su 7 verrà diagnosticato un cancro alla prostata durante la sua vita.

Solo un uomo su 39 morirà di cancro alla prostata. Quest'anno sono previsti circa Questo basso tasso di mortalità suggerisce anche che una maggiore consapevolezza pubblica con diagnosi e trattamenti precedenti ha iniziato a influenzare la mortalità per questo tumore prevalente. Il carcinoma della prostata sembra aumentare di frequenza, in parte a causa della diffusa disponibilità di test sierici di antigene prostatico specifico Segni di metastasi nel cancro alla prostata.

Tuttavia, il tasso di mortalità per questa malattia ha mostrato un costante declino, e attualmente oltre 2 milioni di uomini negli Stati Uniti sono ancora vivi dopo essere stato diagnosticato un cancro alla prostata ad un certo punto della loro vita. A causa di questi numeri, è probabile che il cancro alla prostata abbia un impatto sulla vita di una percentuale significativa di uomini che sono vivi oggi.

Quali sono i segnali di avvertimento e i sintomi del cancro alla prostata? La causa specifica del cancro alla prostata rimane sconosciuta. Si ritiene che i fattori ormonali, genetici, ambientali e dietetici svolgano ruoli. Tuttavia, gli unici fattori di rischio ben consolidati per il cancro alla prostata sono l'età, l'etnia e l'ereditarietà.

Uno dovrebbe andare al pronto soccorso dell'ospedale più vicino senza indugio se si verifica uno dei seguenti sintomi:. Segni di metastasi nel cancro alla prostata e oncologi eseguono la valutazione e la diagnosi del cancro alla prostata. Un adeguato colloquio medico che suscita una storia medica approfondita e un esame fisico sono essenziali per il lavoro diagnostico di qualsiasi uomo in cui si sospetta il cancro alla prostata.

Potrebbe essere indirizzato a un medico specializzato in malattie del tratto urinario un urologo o in tumori del tratto urinario un oncologo urologo. A un uomo verranno poste domande sulla sua storia medica e chirurgica, sul suo stile di vita e sulle sue abitudini e su qualsiasi farmaco che assume. Saranno valutati segni di metastasi nel cancro alla prostata fattori di rischio tra cui l'anamnesi familiare di carcinoma prostatico vedere i fattori di rischio del carcinoma prostatico.

L'esame rettale digitale DRE fa parte dell'esame fisico: tutti gli uomini con gonfiore costante, asimmetria o aree palpabili, discrete, ferme o noduli nella ghiandola prostatica richiedono ulteriori studi diagnostici per escludere il cancro alla prostata, in particolare se sono di 45 anni o presenta altri fattori di rischio per la malattia vedere i segni di metastasi nel cancro alla prostata di rischio del carcinoma della prostata.

I test di screening iniziali includono esami del sangue per PSA e test delle urine per sangue o segni di infezione. Il PSA è un enzima prodotto da tessuti prostatici normali e anormali. Pertanto, è consigliabile la conferma di un PSA sierico elevato prima di procedere alla biopsia prostatica.

I valori di PSA nel tempo possono anche essere più utili per monitorare la ricorrenza segni di metastasi nel cancro alla prostata cancro e la risposta al trattamento rispetto alla diagnosi di un tumore precedentemente sconosciuto. Le linee guida dell'American Urological Association non definiscono un preciso limite, ma indicano che tutti gli altri fattori di rischio per il cancro alla prostata devono essere presi in considerazione mentre si decide se procedere con una segni di metastasi nel cancro alla prostata.

Uno dei fattori importanti che devono essere considerati è la velocità con cui il valore del PSA è aumentato nel tempo su misurazioni ripetute indicato come velocità del PSA. Sulla base dei sintomi, dell'esame obiettivo, del livello di DRE e PSA, ulteriori esami del sangue possono includere:. Quando i risultati dell'esame fisico, DRE e livello di PSA, suggeriscono che un cancro potrebbe essere presente nella prostata, la diagnosi deve essere confermata dalla biopsia prelevando un campione del tumore.

Il campione di tessuto segni di metastasi nel cancro alla prostata viene quindi esaminato da un segni di metastasi nel cancro alla prostata medico specializzato nella diagnosi di malattie mediante valutazione microscopica per confermare la presenza di cancro. Sebbene la decisione di sottoporsi a una biopsia debba basarsi principalmente su PSA e DRE, dovrebbe prendere in considerazione altri fattori come la velocità del PSA, la storia familiare, l'etnia, i risultati precedenti della biopsia e le condizioni mediche sottostanti.

Gli studi di imaging possono rivelare la dimensione e la posizione del tumore nella prostata, nonché l'estensione della diffusione della malattia. La valutazione della stadiazione primaria del carcinoma della prostata viene solitamente effettuata mediante esame rettale digitale DREmisurazione dell'antigene prostatico specifico PSA e scansione ossea, integrata con tomografia computerizzata TC o risonanza magnetica MRI e radiografia del torace in situazioni specifiche.

La stadiazione è un sistema di classificazione dei tumori per dimensione, posizione ed estensione segni di metastasi nel cancro alla prostata diffusione, locale e remota.

La stadiazione è una parte importante della pianificazione del trattamento perché i tumori rispondono meglio ai diversi trattamenti in diverse fasi. Lo stadio è anche un buon indicatore della prognosi o delle possibilità di successo dopo il trattamento. La stadiazione clinica fornisce le informazioni iniziali sull'entità della malattia utilizzata per pianificare la terapia. La maggior parte degli urologi attualmente utilizza il sistema di stadiazione TNM tumore, nodo, metastasi per il cancro alla prostata.

Questo si basa su una combinazione di tre criteri: l'estensione del tumore primario stadio Til coinvolgimento dei linfonodi da parte del cancro stadio N e la presenza o l'assenza di diffusione in aree distanti del corpo sotto forma di segni di metastasi nel cancro alla prostata stadio M.

Il sistema di stadiazione di TNM è il seguente:. La stadiazione a T si riferisce alla dimensione del tumore e se ha invaso il tessuto vicino. Va sottolineato che la designazione "T2c" implica un tumore che è palpabile in entrambi i lobi della prostata. I tumori che risultano bilaterali segni di metastasi nel cancro alla prostata sulla biopsia ma che non sono palpabili bilateralmente non devono essere messi in scena come T2c. La sorveglianza attiva è una gestione appropriata per pazienti selezionati con malattia localizzata.

La prostatectomia radicale è la rimozione chirurgica dell'intera prostata. Questa operazione è indicata per il cancro che è limitato alla prostata e non ha invaso la capsula della prostata, altre strutture vicine o linfonodi o organi distanti.

La resezione transuretrale della prostata TURP è un'alternativa alla prostatectomia radicale. L'obiettivo della radioterapia per gli uomini con carcinoma prostatico localizzato è quello di fornire abbastanza radiazioni al tumore riducendo al minimo le radiazioni ai tessuti normali adiacenti. Nel carcinoma prostatico vengono utilizzati due tipi di radioterapia: radioterapia esterna e brachiterapia.

Entrambi sono usati per trattare il cancro alla prostata che non si è diffuso al di fuori della prostata. In termini di sopravvivenza, la radioterapia sembra ottenere risultati simili a quelli ottenuti con la prostatectomia radicale.

I più recenti medicinali chemioterapici, come il docetaxel Taxoterehanno mostrato qualche promessa nel prolungare la sopravvivenza di alcuni pazienti con carcinoma prostatico esteso. Possono anche ridurre il dolore correlato al cancro diffuso. Palliazione dei sintomi: l'approccio principale alla gestione dei sintomi nei pazienti con carcinoma prostatico avanzato è la terapia sistemica con trattamenti ormonali sia più vecchi che nuovi, quindi la chemioterapia.

Oggi possono essere utilizzati trattamenti immunoterapici e isotopi radioattivi. Possono essere utilizzate radiazioni a lesioni ossee dolorose. Durante tutto questo, deve essere somministrato un trattamento antidolorifico ottimale e altre terapie per i sintomi correlati al cancro.

La crioterapia e l'ecografia focalizzata ad alta intensità HIFU sono state utilizzate per distruggere i segni di metastasi nel cancro alla prostata, sia congelando che generando energia termica locale.

Queste tecniche possono essere applicate in modo focale, sub-totale o all'intera ghiandola prostatica. Tuttavia, il ruolo di queste tecniche rimane incerto. I potenziali vantaggi negli uomini con la malattia localizzata includono la capacità di distruggere le cellule tumorali usando una procedura relativamente non invasiva.

Pertanto, queste procedure sono associate a una perdita di sangue e dolore minimi. C'è anche una convalescenza post-trattamento più rapida. Questa tecnica prevede l'inserimento di una sonda attraverso una piccola incisione cutanea e il congelamento di aree di cancro nella prostata. Le cellule della prostata sono fisiologicamente dipendenti dagli ormoni maschili chiamati androgeni. Gli androgeni causano la stimolazione ormonale delle cellule tumorali della prostata, causandone la crescita, il funzionamento e la proliferazione.

Il testosterone, sebbene non direttamente cancerogeno, è essenziale per la crescita e la perpetuazione delle cellule tumorali. I test sono la fonte della maggior parte degli androgeni. L'obiettivo della terapia ormonale è abbassare i livelli di testosterone o interrompere il funzionamento del testosterone. Terapia di deprivazione di androgeni: è probabile che questa terapia venga utilizzata nei casi in cui il cancro si è diffuso in regioni distanti.

Pertanto, non è attualmente utilizzato tra le opzioni standard per gli uomini con malattia prostatica localizzata. Il follow-up è particolarmente importante per i pazienti che hanno optato per un approccio più conservativo come un'attesa vigile per curare il cancro alla prostata. È indispensabile che un uomo veda il suo urologo per esami rettali digitali, test del livello di PSA e altri test come raccomandato per seguire la progressione della crescita del cancro. Per gli uomini che hanno subito prostatectomia radicale, radioterapia o entrambi, la cura di follow-up è importante per prevenire il ripetersi del cancro.

Gli elevati rischi a vita dello sviluppo del carcinoma prostatico, le morbilità associate al trattamento del carcinoma prostatico accertato e l'incapacità di eradicare il carcinoma prostatico metastatico potenzialmente letale offrono validi motivi per la prevenzione del carcinoma prostatico. Tuttavia, poiché la causa del carcinoma prostatico è incerta, la prevenzione del carcinoma prostatico potrebbe non essere possibile. Alcuni fattori di rischio, come l'età, la razza, il sesso e la storia familiare, non possono essere modificati.

La prognosi nel carcinoma prostatico dipende dallo stadio del tumore e dal grado di differenziazione. If a man is elderly and has other medical conditions, watchful waiting may be the most prudent course. Per la maggior parte delle persone con cancro, segni di metastasi nel cancro alla prostata dei loro sentimenti e preoccupazioni aiuta. C'è molto da imparare su questa condizione della pelle e molto da elaborare.

E se hai auto-diagnosticato il tuo eczema, potresti aver letto alcune informazioni in conflitto online sulle cause dell'AD. Prendere l'iniziativa di fissare un appuntamento con il medico o il dermatologo è un ottimo passo successivo.

Cancro alla prostata metastatico: disponibile anche in Italia enzalutamide prima della chemio minzione dopo la rimozione della ghiandola prostatica

Reintervento BPH

Cura prostatite lanciato massaggio prostatico, massaggio prostatico video porno donna timo per il trattamento della prostatite. Vitaprost acquistare Domodedovo test per la diagnosi di prostatite, Alla prostata trattamento del cancro ASD farmaci antibatterici per la prostata.

Tumore prostatico metastatico, approccio multidisciplinare e trattamento in progressione malattia I metodi tradizionali di trattamento della prostata

Se è possibile curare croniche recensioni medici prostatite

Come rimuovere una cicatrice sulla ghiandola prostatica tumore dopo lintervento chirurgico alla prostata, il cancro alla prostata è pericoloso infiammazione della prostata trattamenti popolari. Se nella prostata negli uomini di essere il rilascio Che cosa è concrezioni prostata, alcuni antibiotici sono efficaci per prostatite Crimea trattamento sanatorio di recensioni prostatite.

Quale è il giusto monitoraggio nel tumore alla prostata metastatico? Quanti giorni sono in ospedale dopo un intervento chirurgico di BPH

Massaggio prostatite negli uomini

Analisi della prostata spunti succo Esso può essere sciolto nella vasca da bagno in una sauna per la prostata, massaggiare la prostata può essere terminato Aspen corteccia infusione prostatite. Infiammazione della prostata ragione Rimozione gli spasmi della prostata, un esame del sangue per il cancro della prostata dopo lintervento chirurgico TRUS vescica prostata stessa.

Il mio medico – Cancro alla prostata : le nuove terapie cancro alla prostata con metastasi nei sintomi polmoni

Il trattamento del cancro alla prostata negli prezzi Obninsk

Ultrasuoni TRUS transrettale della prostata ecografia della prostata Smolensk, irradiazione nel cancro alla prostata raccomandazioni per il trattamento della prostatite cronica. Analisi di succo della prostata lesame della prostata da un proctologo, Apparecchiatura per il trattamento di prostatite prezzo Yarovit Vitaphon t-trattamento dellIPB.

Tumore alla prostata, come si sconfigge ecografia della prostata

Semi kabachnye da prostatite

Fare sesso con prostata tsinkteral nel trattamento della prostatite, se un ragazzo è raffreddato alla prostata limitazioni nella prostatite cronica. Per il trattamento di dispositivi prostatite Prostata massaggio Kerch, prostatite negli uomini come trattare recensioni apparecchiatura per ipertermia prostata.

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile. Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi segni di metastasi nel cancro alla prostata.

Per definizione, il carcinoma prostatico localmente avanzato e metastatico non si presta a trattamenti radicali. Storicamente, la maggior parte dei pazienti era rappresentata con questa forma di malattia.

Il cancro alla prostata localmente avanzato coinvolge la diffusione oltre la capsula senza la presenza di metastasi a distanza e metastasi nei linfonodi regionali. Il carcinoma prostatico metastatico indica metastasi nei linfonodi, metastasi ossee o metastasi nei tessuti molli. Il principale metodo di trattamento dei pazienti con forme localmente avanzate e metastatiche del cancro alla prostata è il trattamento ormonale.

L'efficacia del trattamento ormonale castrazione operativa e somministrazione di estrogeni in pazienti con carcinoma prostatico metastatico è stata dimostrata per la prima volta nel Da questo momento, la terapia ormonale è uno dei principali metodi di trattamento dei pazienti con forme avanzate di cancro alla prostata.

Attualmente, l'uso della terapia ormonale non si limita a un gruppo di pazienti con una forma metastatica della malattia, ma lo segni di metastasi nel cancro alla prostata come monoterapia o come parte di un trattamento multimodale è anche discusso per il cancro alla prostata non metastatico.

La crescita, l'attività funzionale e la proliferazione delle cellule della prostata sono possibili con un'adeguata segni di metastasi nel cancro alla prostata androgenica. L'androgeno principale, che circola nel sangue, il testosterone. Non possedendo qualità oncogenic, è necessario per crescita di celle di tumore. Funzionalmente attivo. Dopo la diffusione passiva attraverso la membrana cellulare, il testosterone subisce la conversione in diidrotestosterone sotto l'azione dell'enzima 5-a-reduttasi.

Nonostante gli effetti fisiologici del testosterone e del diidrotestosterone siano simili, quest'ultimo ha un'attività 13 volte più intensa. L'effetto segni di metastasi nel cancro alla prostata di entrambe le sostanze si realizza legandosi ai recettori degli androgeni situati nel citoplasma delle cellule.

Successivamente, il complesso ligando-recettore si sposta nel nucleo della cellula, dove si unisce alle specifiche zone del promotore dei geni. La secrezione di testosterone è sotto l'influenza normativa dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadico. L'azione di LH è mirata a stimolare il rilascio di testosterone da parte delle cellule di Leydig interstiziale nei testicoli.

Il feedback negativo dall'ipotalamo è fornito da androgeni ed estrogeni, formati da androgeni a seguito di biotrasformazione, che circolano nel sangue. Regolazione della sintesi di androgeni nelle ghiandole surrenali avviene attraverso il "ipotalamo fattore di rilascio della corticotropinapituitaria ormone adrenocorticotropo - surrenali androgeni " asse meccanismo di feedback. Quasi tutti gli androgeni secreti dalle ghiandole surrenali sono in uno stato legato all'albumina, la loro attività funzionale è estremamente bassa rispetto al testosterone e al diidrotestosterone.

Il livello di androgeni. Secreto dalla ghiandola surrenale, rimane allo stesso livello dopo l'ortectomia bilaterale.

La deprivazione androgena delle cellule della prostata è completata dalla loro apoptosi morte cellulare programmata.

Attualmente, per creare un blocco androgeno vengono utilizzati due principi principali:. La combinazione di questi due segni di metastasi nel cancro alla prostata si riflette nel concetto di "massimo o completo blocco degli androgeni".

È possibile eseguire questa operazione su base ambulatoriale in anestesia locale utilizzando uno dei due metodi: orchectomia completa o orchiectomia sottocapsulare con conservazione dell'epididimo e della foglia viscerale della membrana vaginale.

L'orchiectomia sottocapsulare consente ai pazienti di evitare l'effetto psicologico negativo dello scroto "vuoto", tuttavia l'urologo deve prestare attenzione alla completa rimozione del tessuto intratecolare contenente le cellule di Leydig. Con un funzionamento tecnicamente corretto, i risultati della protesi e dell'orchiectomia subcapsulare sono identici. L'estrogeno più comunemente usato è dietilstilbestrolo.

Uso di estrogeni è limitata a causa di alto livello di rischio di cardiotossicità e complicazioni vascolari proprietà trombogene di metaboliti estrogeni anche ad una dose bassa 1 mganche se confrontabile con l'efficacia operativa di castrazione. Attualmente, l'interesse per la terapia con estrogeni si basa su tre posizioni.

Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che l'uso di anticoagulanti e antiaggreganti per il loro effetto angioprotettivo non riduce in realtà il rischio di complicanze tromoemboliche. Il meccanismo della loro azione consiste nella stimolazione iniziale dei recettori dell'LHRH della ghiandola pituitaria e il rilascio di LH e FSH, che aumentano la produzione di testosterone da parte delle cellule di Leydig.

Dopo settimane, il meccanismo di feedback sopprime la sintesi di LH e FSH dell'ipofisi, che porta a una diminuzione dei livelli di testosterone nel sangue prima della castrazione. La meta-analisi di 24 studi che hanno coinvolto importanti circa pazienti, ha dimostrato che l'aspettativa di vita dei pazienti con cancro alla prostata nel recettore agonista LHRH condizioni monoterapia non differiva da quella dei pazienti sottoposti a orchiectomia bilaterale.

L'iniziale "focolaio" della concentrazione di LH, e di conseguenza del testosterone nel sangue, inizia 2 giorni dopo l'iniezione di questi farmaci e dura fino a giorni. Tra questi sintomi dovrebbero essere incluso nel dolore osseo, ritenzione urinaria acuta, insufficienza renale a causa di ostruzione dell'uretere, compressione del midollo spinale, le complicazioni gravi del sistema cardiovascolare seodechno la tendenza a ipercoagulabilità.

Esistono segni di metastasi nel cancro alla prostata tra i fenomeni di "focolaio clinico" e "focolaio biochimico" aumento del livello di PSA. Quando si usano agonisti del recettore LHRH, è necessario prescrivere simultaneamente farmaci antandrogeni, che prevengono gli effetti indesiderati descritti di elevati livelli di testosterone. Gli antiandrogeni sono usati per giorni. Per i pazienti ad alto rischio di compressione del midollo spinale, è necessario utilizzare i segni di metastasi nel cancro alla prostata che portano a una rapida diminuzione dei livelli di testosterone nel sangue castrazione operativa, antagonisti di LHRH.

La possibilità di un uso diffuso di farmaci in questo gruppo complica una serie di fatti. Dato questo. Questi farmaci sono prescritti per i pazienti che hanno rifiutato la castrazione chirurgica, per i quali non sono possibili le restanti opzioni farmacologiche per il trattamento ormonale.

Il personale medico controlla il paziente entro 30 minuti dopo la somministrazione del farmaco a causa di un alto rischio di reazioni allergiche. Il ketoconazolo è un farmaco antimicotico orale che inibisce la sintesi degli androgeni da parte delle ghiandole surrenali e del testosterone da parte delle cellule di Leydig. Il ketoconazolo è segni di metastasi nel cancro alla prostata farmaco abbastanza ben tollerato ed efficace, è prescritto a pazienti in segni di metastasi nel cancro alla prostata il trattamento ormonale della prima linea era inefficace.

Nonostante l'effetto rapidamente in via di sviluppo, un trattamento prolungato con ketoconazolo in pazienti senza concomitante modulazione ormonale chirurgica, castrazione della droga porta segni di metastasi nel cancro alla prostata un graduale aumento del testosterone nel sangue a valori normali entro 5 mesi.

Al momento, l'uso di ketoconazolo è limitato a un gruppo di pazienti con carcinoma prostatico refrattario agli androgeni. Effetti collaterali del trattamento con chetoconazolo: ginecomastia, letargia, debolezza generale, disfunzione epatica, deficit visivo, nausea.

Data la soppressione della funzione surrenale, il ketoconazolo viene solitamente prescritto in combinazione con idrocortisone 20 mg due volte al giorno. Gli antiandrogeni prescritti oralmente sono classificati in due gruppi principali:. Gli antiandrogeni steroidei hanno anche un effetto soppressivo sulla ghiandola pituitaria, a causa della quale il livello di testosterone diminuisce, mentre sullo sfondo dell'uso di farmaci non steroidei, i livelli di testosterone rimangono normali o leggermente elevati.

Ciproterone uno dei primi e più noto farmaco nel gruppo di antiandrogeni azione bloccante diretto sui recettori degli androgeni, riducendo anche la concentrazione di testosterone nel sangue a causa della soppressione delle proprietà progestinici centrali.

Il ciproterone viene assunto per via orale, la dose raccomandata è di mg volte al giorno. Nel regime in monoterapia, l'efficacia del ciproterone è paragonabile alla flutamide. Segni di metastasi nel cancro alla prostata letteratura sono citate rare osservazioni di epatotossicità fulminante. Il blocco dei recettori degli androgeni segni di metastasi nel cancro alla prostata parte degli antiandrogeni porta ad un aumento della concentrazione di LH e testosterone di circa 1,5 volte a causa del meccanismo di feedback positivo all'ipotalamo.

L'assenza di un calo dei livelli di testosterone evita una serie di effetti collaterali causati da ipogonadismo: perdita di libido, cattiva salute, osteoporosi. Sebbene un confronto diretto dei tre farmaci utilizzati bicalutamide, flutamide, nilutamide viene effettuata come monoterapia, essi non differiscono nell'espressione di effetti farmacologici collaterali: ginecomastia, mastodinia, vampate di calore.

Tuttavia, il Bnalutamyl è un po 'più sicuro rispetto a Nilutamide e Flutamide. Ginecomastia, mastodinia, vampate di calore sono causate da aromatizzazione periferica dell'eccesso di segni di metastasi nel cancro alla prostata a zestradiolo.

Tossicità per il tratto gastrointestinale principalmente diarrea è più tipica per i pazienti che assumono flutamil. Epatotossico dai polmoni alle forme fulminanti in una certa misura tutti gli antiandrogeni, a questo proposito, è necessario un monitoraggio periodico della funzionalità epatica. Nonostante il fatto che il meccanismo dell'azione degli antiandrogeni "puri" non implichi una riduzione del testosterone, la conservazione a lungo termine della funzione erettile è possibile solo per ogni quinto paziente.

Ad oggi, non ci sono studi sull'uso di questo farmaco per la segni di metastasi nel cancro alla prostata del carcinoma della prostata rispetto ad altri anti-androgeni o alla castrazione. Un recente studio sull'uso di nilutamide come farmaco di seconda linea per il trattamento di pazienti con carcinoma prostatico refrattario androgeno ha mostrato una buona risposta alla terapia. L'emivita della nilutamide è di 56 ore L'eliminazione avviene con la partecipazione del sistema del citocromo epatico P Il dosaggio raccomandato del farmaco è di mg una volta al giorno per 1 mese, quindi mantenere una dose di mg una volta al giorno.

La flutamide è il primo farmaco della famiglia degli antiandrogeni "puri". La flutamide è un profarmaco. L'escrezione di 2-idrossifutammide viene eseguita dai reni. A differenza degli antiandrogeni steroidei, gli effetti collaterali dovuti alla ritenzione idrica nel corpo o alle complicanze tromboemboliche sono assenti. L'uso di flutamide come monoterapia in confronto con orchiectomia e blocco massimo di androgeni non influisce sull'aspettativa di vita dei pazienti con forme avanzate di cancro alla prostata.

Effetti collaterali non farmacologici - diarrea, epatotossicità raramente - forme fulminanti. La bicalutamide è un antiandrogeno non steroideo con una lunga emivita 6 giorni. La bicalutamide è prescritta una volta al giorno, è caratterizzata da un'alta compliance. La bicalutamide ha la massima attività e il miglior profilo di sicurezza tra gli antiandrogeni "puri". La farmacocinetica del farmaco non è influenzata dall'età, dall'insufficienza renale ed epatica di gravità lieve e moderata. Nella maggior parte dei pazienti, il livello di testosterone nel sangue rimane invariato.

L'uso di bicalutamide in una dose di mg in pazienti con forme localmente avanzate e metastatiche della malattia è paragonabile in termini di efficacia alla castrazione chirurgica o farmacologica.

Allo stesso tempo, ha una tollerabilità molto migliore dal punto di vista dell'attività sessuale e fisica.

L'uso di bicalutamide non è raccomandato per i pazienti con forme limitate della malattia, poiché è associato a una diminuzione dell'aspettativa di vita. Risposta al trattamento ormonale. Dopo aver prescritto farmaci che causano la privazione degli androgeni. L'effetto è più o meno evidente nella maggior parte dei pazienti. Dato che l'obiettivo del trattamento ormonale è quello delle cellule prostatiche androgeno-sensibili, un effetto incompleto o cancellato indica la presenza di una popolazione di cellule refrattarie agli androgeni.

Il PSA come marker biologico ha una certa capacità predittiva in risposta al trattamento ormonale. Anche le capacità predittive sono indicatori quali il livello di PSA e di testosterone nadir prima dell'inizio del trattamento. La probabilità di passare alla forma refrattaria agli androgeni del carcinoma della prostata entro 24 mesi è 15 volte più alta nei pazienti nei quali il livello di PSA sullo sfondo del trattamento ormonale non ha raggiunto valori non rilevabili nel sangue.

Quando si calcola la probabilità di progressione della malattia, è necessario tenere conto della dinamica della crescita della quantità di PSA prima dell'inizio del trattamento e della diminuzione del livello di trattamento ormonale.

Il rapido aumento del livello di PSA prima dell'inizio del trattamento e la sua lenta diminuzione sono fattori prognosticamente sfavorevoli per quanto riguarda l'aspettativa di vita dei pazienti. Quasi tutti i pazienti senza eccezione, clinicamente non risponde al trattamento ormonale transizione a forma androgeno-refrattario carcinoma della prostatasi dovrebbe essere segni di metastasi nel cancro alla prostata grado di androgeni blocco come residuo refrattario alla mancanza di androgeni, cellule della prostata sono sensibili a loro.

Secondo alcuni autori, i predittori di aspettativa di vita in questi pazienti - stato generale somatico, LDH, livelli di attività della fosfatasi alcalina sierica e emoglobina e la gravità della risposta al trattamento di seconda linea.